/ Attualità

Attualità | 02 aprile 2024, 18:05

All'ospedale di Verduno la palestra per bimbi e ragazzi affetti da autismo

Inaugurata oggi, rappresenta un passo avanti nella promozione dell'inclusione e del benessere con un'attenzione particolare al colore

All'ospedale di Verduno la palestra per bimbi e ragazzi affetti da autismo

All’Ospedale Ferrero oggi si è svolta l'inaugurazione della prima palestra dedicata a bambini e ragazzi autistici nella provincia di Cuneo, realizzata grazie alla Fondazione Ospedale Alba-Bra, in collaborazione con Fata Zucchina, e ai fondi raccolti grazie al Charity Book “Il Segreto di BB”, promosso dalla Pelletteria Oberto e Ascom Bra con il patrocinio del Comune di Bra.

Questa iniziativa innovativa mira a fornire un ambiente sicuro e inclusivo dove i bambini e ragazzi affetti da autismo possano sviluppare le loro abilità motorie, sociali e cognitive in un contesto adatto alle loro esigenze. La palestra, dotata di arredi specializzati e spazi progettati appositamente con una attenzione specifica dedicata al colore - dato il coinvolgimento del Percettologo Giulio Bertagna, designer specializzato nella percezione del colore nei luoghi di cura - rappresenta un importante passo avanti nella promozione dell'inclusione e del benessere nella struttura.

Con terapie espressive riabilitative ed espressive (arteterapie, musicoterapia, etc…) individuali e di gruppo mirate e adatte alle singole esigenze, i piccoli pazienti avranno l'opportunità di partecipare a attività fisiche e ricreative che favoriranno lo sviluppo delle loro capacità motorie e relazionali.

L'inaugurazione di questa struttura all'avanguardia testimonia l'impegno dell'ASL CN2 e della Fondazione Ospedale Alba-Bra nel fornire servizi innovativi e di alta qualità per migliorare la vita dei pazienti e delle loro famiglie. Collaborando con esperti nel campo dell'autismo, la Struttura di Neuropsichiatria infantile diretta dalla dottoressa Elisa Colombi si impegna a creare un ambiente inclusivo e accogliente dove ogni bambino possa raggiungere il suo pieno potenziale.

Ringrazio a nome di tutta l'equipe la Fondazione Ospedale Alba-Bra e i donatori per il contributo nella realizzazione di questo spazio dichiara la dottoressa Elisa Colombi - in particolare ringraziamo per la "cura" prestata ad ogni angolo, ai dettagli, ai colori, ai materiali perché il "prendersi cura" dei bambini dei ragazzi, in questo caso con difficoltà del neurosviluppo (che ad oggi sono sempre di più), significa anche offrire spazi dedicati, "pensati", a misura di bambino, accoglienti e rispettosi dei bimbi e dei loro genitori. Perché la cura passa anche attraverso il benessere e la "bellezza" del tempo trascorso insieme, in ospedale e negli spazi di vita. Grazie anche ai genitori, agli operatori sanitari, scolastici e sociali con cui ogni giorno si creano e di rinforzano reti di attiva collaborazione a favore dei nostri ragazzi”.

Oggi ricorre in tutto il mondo la ‘Giornata per la Consapevolezza sull’Autismo’, fortemente voluta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Trovo significativo che proprio in questa giornata si possa inaugurare la palestra della nostra Neuropsichiatria Infantile” dichiara la dottoressa Laura Marinaro, direttore Sanitario ASL CN2. “La struttura, realizzata ed attrezzata grazie al sostegno costante della Fondazione Ospedale Alba-Bra, con il contributo importante dato da Fata Zucchina insieme a tanti donatori, è la dimostrazione tangibile di come la cooperazione e la collaborazione tra più soggetti (alcuni operanti direttamente nel mondo della salute, altri più legati ad attività istituzionali) possa produrre importanti effetti benefici per la comunità. Insieme si può fare meglio e si può fare sempre di più”.

Il nostro impegno è iniziato da tempo su tutto il 7° piano realizzando un Dipartimento Materno Infantile a misura di bambino, con un reparto di pediatria ambientato tra alberi, fate e cavalieri; una ginecologia/ostetricia, un nido e una neonatologia d’avanguardia con spazi, attrezzature e culle rooming-in per accogliere i più piccoli. I colori per portare benessere sono il segno distintivo che oggi contraddistinguono la palestrina appena inaugurata e, in futuro, renderanno unico il Day Hospital per minori con disturbi dell’alimentazione che si sta realizzando nella medesima area grazie al contributo del Ministero del Lavoro, in collaborazione con la Regione Piemonte. Il nostro impegno come Fondazione prosegue per far star bene grandi e piccoli” – conclude Luciano Scalise, direttore della Fondazione Ospedale Alba-Bra.

Durante la cerimonia di inaugurazione – presenti la Direzione dell’ASLCN2, la Fondazione Ospedale Alba-Bra, i donatori, molti professionisti sociosanitari e famiglie coinvolte – si sono approfondite le opportunità di terapia complementare in palestra e i benefici che essa offrirà alla comunità.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium