ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 13 aprile 2024, 13:51

Al castello di Racconigi va in scena la rassegna Raccordi con la polka chinata

Sabato 20 aprile ci sarà l'ultimo appuntamento con uno spettacolo "Save the laste dance" di Alessandro Sciarroni sui passi del ballo bolognese

Al castello di Racconigi va in scena la rassegna Raccordi con la polka chinata

Nel Salone d'Ercole del Castello reale di Racconigi, sabato 20 aprile. alle ore 17 va in scena un progetto artistico volto a ridare vita ad una tradizione popolare in via d'estinzione. Una performance magistrale seguita da un un workshop intensivo e gratuito sulla polka chinata.  

Ultimo appuntamento della rassegna Raccordi, Save the last dance for me è il terzo dedicato al meglio della danza contemporanea, selezionato con Piemonte dal Vivo e parte del programma regionale #wespeakdance.

In Save the last dance for me Alessandro Sciarroni lavora assieme ai danzatori Gianmaria Borzillo e Giovanfrancesco Giannini sui passi di un ballo bolognese chiamato Polka Chinata. Si tratta di una danza di corteggiamento eseguita in origine da soli uomini e risalente ai primi del ‘900: fisicamente impegnativa, quasi acrobatica, prevede che i danzatori abbracciati l’un l’altro, girino vorticosamente mentre si piegano sulle ginocchia quasi fino a terra.

Il lavoro nasce in collaborazione con Giancarlo Stagni, un maestro di balli Filuzziani che ha ridato vita a questa antica tradizione grazie alla riscoperta e allo studio di alcuni video di documentazione risalenti agli anni ’60. Sciarroni scopre questa danza nel dicembre 2018 quando la danza era praticata in Italia solo da 5 persone in tutto. Per questa ragione, il progetto è composto da una performance eseguita dai due danzatori e da un workshop volto a diffondere e ridare vita a questa tradizione popolare in via d’estinzione.

Alessandro Sciarroni è un artista italiano attivo nell’ambito delle Performing Arts con alle spalle diversi anni di formazione nel campo delle arti visive e di ricerca teatrale. Leone d’Oro alla Biennale di Venezia e artista associato di Triennale Milano Teatro. I suoi lavori vengono presentati in festival di danza e teatro contemporanei, musei e gallerie d’arte, così come in spazi non convenzionali rispetto ai tradizionali luoghi di fruizione e prevedono il coinvolgimento di professionisti provenienti da diverse discipline. Il suo lavoro parte da un’impostazione concettuale di matrice duchampiana, fa ricorso ad un impianto teatrale, e può utilizzare alcune tecniche e pratiche derivanti della danza, e da altre discipline come il circo e lo sport.

Oltre al rigore, alla coerenza e alla nitidezza di ogni creazione, i suoi lavori tentano di disvelare, attraverso la ripetizione di una pratica fino ai limiti della resistenza fisica degli interpreti, le ossessioni, le paure e la fragilità dell’atto performativo, alla ricerca di una dimensione temporale altra, e di una relazione empatica tra spettatori e interpreti.

Raccordi è la nuova rassegna di Progetto Cantoregi, nata nel 2022 dalla collaborazione con Piemonte dal Vivo grazie al bando Corto Circuito. Raccordi è un’esplorazione della scena teatrale di innovazione e ricerca, non solo italiana, e di danza contemporanea. Propone un calendario di spettacoli che affrontano i temi dell’impegno civile e sociale. Il programma della seconda edizione porta a Racconigi, tra gli altri, quattro Premi UBU e un Leone d’Oro per la danza.

INTERO: 15 euro
RIDOTTO: 12 euro
GRATUITO: under 16

Info / prenotazioni / abbonamenti
349.2459042 – info@progettocantoregi.it - www.progettocantoregi.it

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium