/ Attualità

Attualità | 19 giugno 2023, 13:26

Alba, il Premio Rotary ai fondatori di una casa famiglia che accoglie bambini in condizioni di disagio

A Monica Cinghi e Francesco Giordano la 24ª edizione del riconoscimento. Il club di servizio ha premiato gli studenti che si sono distinti nelle competizioni dell'ultimo anno scolastico

Renato Montalbano, Monica Cinghi e Piera Arata

Renato Montalbano, Monica Cinghi e Piera Arata

Lo scorso 13 giugno si è svolta la serata della 24ª edizione del Premio Rotary e la consegna dei riconoscimenti agli studenti delle scuole di Alba che si sono distinti per i premi nelle competizioni di questo anno scolastico.

Quest’anno il consiglio direttivo ha deciso di assegnare il Premio Rotary Alba 2023 a Monica Cinghi, che insieme al marito Francesco Giordano ha fondato e gestisce una casa famiglia ad Alba, dove generosamente accoglie bambini in condizioni di disagio. Ad oggi, decine e decine di bambini sono stati accolti e 26 vivono con loro.

Il Premio, ideato nel 2000 da Renato Montalbano, nasce nell’anno che marca il passaggio al nuovo millennio; il riconoscimento al merito viene assegnato a persone fisiche, associazioni o istituzioni che si siano distinti nella realizzazione di iniziative particolarmente meritorie a favore della collettività o abbiano dato lustro con la loro attività al territorio albese.

Nei suoi oltre vent’anni di vita il Premio Rotary Alba è stato assegnato sia ad associazioni operanti nel territorio e di volontariato (Famija Albeisa, Fondazione Ferrero, La Carovana, Asava, Proteggere Insieme), sia a istituzioni (operatori sanitari dell’Asl Cn2 Alba-Bra delle Strutture complesse di Anestesia e Rianimazione e di Medicina e Chirurgia di Accettazione e Urgenza) sia a personalità di spicco del territorio (Giacomo Oddero, don Gigi Alessandria, padre Ottavio Fasano, Domenico Quirico, Oscar Farinetti, Roberto Cavallo, Aldo Cazzullo, Maria Vittoria Oddero).

Durante la serata Renato Montalbano ha ricordato la nascita e le caratteristiche del premio, conferito a quelle che ha definito le “eccellenze del territorio”.

Sono stati poi conferiti i riconoscimenti agli allievi albesi, che si sono distinti nei concorsi sostenuti dal Rotary Club di Alba:

  • - Gaia Capasso, della classe IIIB del Liceo classico a curvatura internazionale (ESABAC) si è classificata al 1° posto nella sezione civiltà della XII edizione del Certamen Augusteum Taurinense 2022/23, indetto dal Ministero dell'Istruzione e dall'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte con lo scopo di promuovere le eccellenze e valorizzare lo studio delle discipline classiche. Nell'ambito di questa prestigiosa competizione nazionale, la studentessa del Liceo "Govone" di Alba è stata premiata con la somma di 600 euro per aver realizzato con competenza e capacità argomentativa un saggio di interpretazione, analisi e commento di testimonianze antiche e moderne sulla figura politica di Augusto.

  • - Siria Aida Saverino, della classe IV B, indirizzo Grafico, del Liceo artistico “Pinot Gallizio”, Alba ha vinto il 2° premio, sezione Manifesti del Concorso nazionale Legalità e cultura dell’etica anno 2022-23. Il manifesto ha il titolo “Rovine”. La violenza ci corrode, senza dialogo tutto crolla intorno a noi.

    Il concorso, a cui aderiscono 10 Distretti Rotary italiani, viene promosso da 12 anni dall’'Associazione Legalità e cultura dell'Etica, è indirizzato a studenti delle scuole superiori di primo e secondo grado, a Università e Accademie, con lo scopo di mantenere sempre più coesi i rapporti tra Mondo della Scuola e Rotary e di contribuire con la scuola e le famiglie alla formazione dei giovani e alla costruzione della pace positiva. Il tema di quest’anno era: La convivenza civile come arma insostituibile di pace tra gli uomini. Dove manca il dialogo, la mediazione, la diplomazia, prevale la violenza anche "armata" che ha nei conflitti la punta massima della sopraffazione. Siria è stata premiata con un tablet.

  • - Federico Queirolo e Martina Stoilovska del Liceo “Leonardo da Vinci”, Alba hanno vinto il 1° e il 2° premio Rotary Alba della XVII edizione del Premio Poetico Transfrontaliero Inter-Alpes, promosso dal Rotary Club Cuneo con la partecipazione dei Rotary Club di Alba, di Nizza e Barcelonnette. Il Premio poetico Inter-Alpes è rivolto agli studenti italiani e francesi dai 12 ai 18 anni, che possono scrivere le loro poesie in lingua italiana o francese a scelta. Per questa edizione sono pervenute globalmente dai due paesi quasi trecento poesie.

  • - Anna Cavarero dell’Istituto Comprensivo Macrino di Alba ha vinto il 2° premio Rotary Cuneo.

    Presenti alla serata, oltre ai premiati e alle loro famiglie, Elisa Boschiazzo (Assessore alle politiche sociali del Comune di Alba), Marco Bertoluzzo (Direttore del Consorzio socio assistenziale Alba Langhe e Roero), Federica Castrovilla (Rotaract Alba, Langhe e Roero), Manuela Vico (past president Rotary Cuneo), Rosamaria Conti (Assistente del Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero), la professoressa Elena Rolando (Liceo Classico Govone, Alba), la professoressa Ileana Genta (Liceo artistico “Pinot Gallizio”, Alba), la professoressa Katia Versio (Istituto Comprensivo Macrino, Alba), l'avvoacto Tiziana Marengo e la dottoressa Chiara Giordano.

    La serata è stata l’occasione di scoprire l’attività importante e che spesso rimane nell’ombra di Monica Cinghi e la sua associazione, ma anche di ricordare i molti talenti presenti tra i giovani studenti albesi.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium