/ Attualità

Attualità | 28 febbraio 2023, 13:34

L'addio a Enzo Demaria: Alba proclama il lutto cittadino. Dalle 15 aperta la camera ardente

Domani i funerali dell'ex sindaco. Bandiere a mezz’asta sugli edifici pubblici. Prima delle esequie cerimonia laica in piazza Duomo con interventi del sindaco Bo e dell'Anpi albese e provinciale

Enzo Demaria in uno scatto di Gisella Divino

Enzo Demaria in uno scatto di Gisella Divino

Con ordinanza del sindaco Carlo Bo, è stato proclamato il lutto cittadino domani, mercoledì 1° marzo, in occasione dei funerali dell’ingegner Enzo Demaria, ex sindaco della Città di Alba. Durante le esequie le bandiere sugli edifici pubblici saranno esposte a mezz'asta.

Primo cittadino dal 1990 al 1999, durante la tragedia dell’alluvione del 1994 diresse con efficacia e determinazione i soccorsi e la ricostruzione della città.

Era entrato in Consiglio comunale nel 1970 ed era stato nominato per la prima volta assessore nel 1972. Nel 2015 aveva ricevuto l’onorificenza di Commendatore della Repubblica. Negli ultimi decenni è stato protagonista instancabile della vita civile, politica e culturale albese, appassionato difensore dei valori della Resistenza attraverso il suo ruolo di presidente della sezione locale dell’Anpi. 

"Tutti i concittadini, le istituzioni pubbliche, le organizzazioni sociali, culturali, produttive e i titolari di attività private di ogni genere sono invitati a manifestare il proprio cordoglio nelle forme opportune nel corso della cerimonia funebre dalle ore 14 alle ore 17", si fa sapere dal Municipio.

Prima del funerale, è prevista una cerimonia laica in piazza Risorgimento, di fronte al Municipio. L’evento si aprirà alle 14.15 con l’Inno d'Italia. A seguire l’intervento del sindaco di Alba Carlo Bo, il ricordo dell’Anpi Alba Bra Langhe Roero, di cui Demaria era presidente, attraverso la voce di Checca Pasquero Barberis e il saluto di Paolo Allemano, presidente del comitato Anpi provinciale di Cuneo.

Per espresso volere dell’ex sindaco, la cerimonia si chiuderà con “La Vie en rose”, canzone francese conosciuta in tutto il mondo, scritta, interpretata e portata al successo da Édith Piaf.

Alle 15 si terranno le esequie religiose nella cattedrale di San Lorenzo, precedute questa sera, martedì 28 febbraio, dalla veglia di preghiera alle 20.30.

Domani sera alle 21, nel Teatro Sociale, l’ex sindaco Demaria, socio e consigliere del Centro Studi Beppe Fenoglio, sarà ricordato anche nella cerimonia conclusiva del Centenario Fenogliano. 

La camera ardente sarà allestita nella Sala del Commiato di corso Europa 19/1 a partire da oggi, martedì 28 febbraio, alle 15 fino alle 14 di mercoledì 1° marzo.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium