/ Attualità

Attualità | 31 luglio 2020, 14:42

Visite ed esami: l’Asl Alba-Bra ha riaperto al pubblico i suoi sportelli di prenotazione

Già riprogrammate previo contatto telefonico con gli utenti 24mila prestazioni sospese con la riduzione delle attività nel periodo marzo-giugno. Ora si riparte a pieno regime col supporto di 15 linee dedicate

Il direttore dell'Asl Cn2 Massimo Veglio (Ph Barbara Guazzone)

Il direttore dell'Asl Cn2 Massimo Veglio (Ph Barbara Guazzone)

A partire da oggi, venerdì 31 luglio, riapriranno al pubblico gli Sportelli Unici per tutte le attività di prenotazione, di scelta/revoca del Medico e di esenzione dell’Asl Cn2, con capacità di risposta telefonica ulteriormente ampliata rispetto alle settimane scorse.

A comunicarlo la stessa azienda sanitaria, che ricorda come, da marzo a giugno, come normativa, ha garantito esclusivamente prestazioni di classe U (tipo “urgente”), da erogare entro 3 giorni, o di classe B (tipo “breve”), da erogare entro 10 giorni. Erano invece state rinviate le prestazioni in classe D (“differita”, entro 30 giorni) e P (“programmata”, entro 120 giorni).

La sospensione delle attività non urgenti ha interessato oltre 24mila prestazioni tra visite e esami ma, al momento della ripresa, gli addetti del Cup dell’Asl hanno con sollecitudine contattato gli utenti con prenotazione sospesa, fissando loro una nuova visita.

Relativamente alle attività ambulatoriali, per la maggior parte di esse l’Asl è riuscita a recuperare le prestazioni sospese, aprendo anche a nuove prenotazioni (negli ultimi 15 giorni sono state registrate più di 4mila nuove prenotazioni in classe differita e programmata); per le restanti prestazioni sospese è ancora in corso l’attività di chiamata dei cittadini.

In ogni caso, nonostante le criticità determinate dall’emergenza sanitaria e il recente trasloco dei presidi di Alba e Bra – confluiti nell’Ospedale “Michele e Pietro Ferrero” a Verduno - sono addirittura 19.342 le visite ambulatoriali di tutte le classi di priorità che sono state effettuate nel periodo compreso tra il 1° e il 25 luglio.

"L’Asl Cn2 – si fa sapere dagli uffici di via Vida ad Alba – dispone di 15 linee telefoniche attive e gli operatori si sono occupati personalmente di richiamare gli utenti le cui prestazioni erano state sospese (oltre 24mila), garantendo anche l’esecuzione di pratiche via web e telefonicamente. Questo il motivo del sovraccarico delle linee telefoniche delle scorse settimane. Per queste ragioni desideriamo esprimere il proprio più sentito ringraziamento agli operatori per il lavoro svolto e ai cittadini per la pazienza dimostrata in questi mesi".

"La nostra intenzione è quella di continuare, anche in seguito all’apertura degli Sportelli, a offrire parallelamente i diversi servizi via web e via telefono, servizi che permetteranno ai cittadini di sbrigare le varie pratiche senza muoversi di casa", prosegue la nota dell’azienda sanitaria, che a ottobre entrerà a far parte del sistema di prenotazione Cup regionale.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium