/ Attualità

Attualità | 23 novembre 2022, 12:15

Tangenziale di Fossano: si posano le prime 14 campate del viadotto "La Reale", in direzione Asti

Pari a 1,8 km la lunghezza complessiva dei 59 viadotti che saranno varati sulla carreggiata in direzione Asti, per una superficie di 18.560 metri quadrati. Fine lavori prevista entro gennaio 2024 dopodiché si passerà alla direzione Cuneo. Per Anas un investimento complessivo da 90 milioni di euro

Tangenziale di Fossano: si posano le prime 14 campate del viadotto "La Reale", in direzione Asti

Anas (Gruppo FS Italiane) ha avviato il varo del viadotto ‘La Reale’, sulla Statale 231–Tangenziale di Fossano, lungo la carreggiata in direzione Asti.

I lavori, che proseguiranno per le prossime due settimane, consistono nella posa in opera tramite gru di tutte le 14 campate che costituiscono l’asse principale del viadotto.
 
Si tratta dei primi vari delle 59 campate della tangenziale di Fossano in direzione Asti. I lavori rientrano nel progetto di intervento che, alla luce del recente aumento dei costi dei materiali, ammonta a circa 45 milioni di euro (90 milioni l’investimento complessivo per i lavori anche in direzione Cuneo) ed è finalizzato a riaprire al traffico la tangenziale a tutte le categorie di veicoli, compresi i mezzi pesanti, tramite la ricostruzione di tutti i viadotti.  
 
La lunghezza complessiva degli impalcati che saranno ricostruiti in direzione Asti è pari a 1 chilometro e 800 metri, per una superficie complessiva di circa 18.560 metri quadrati. Nonostante la difficoltà di approvvigionamento dei materiali che si registra dai primi mesi dell’anno e il forte aumento dei costi, Anas e l’impresa incaricata non hanno mai sospeso le lavorazioni.
 
Nel corso delle scorse settimane l’impresa ha assemblato le 14 campate del viadotto ‘La Reale’ direttamente nelle aree di cantiere. I nuovi impalcati, realizzati in acciaio corten, vengono sollevati dalla gru per essere alloggiati sulle pile che nel frattempo sono state rinforzate ai fini dell’adeguamento sismico tramite l’integrazione dell’armatura che ne ha aumentato la sezione. Seguiranno la realizzazione della soletta, la posa della pavimentazione e l’installazione degli allestimenti come barriere di sicurezza e segnaletiche.
 
I lavori proseguiranno nei prossimi mesi con il varo degli altri viadotti - già demoliti tra maggio e dicembre 2021 - a partire dalle 6 campate dei viadotti ‘Levaldigi’ e ‘Villafalletto’, sempre sulla carreggiata in direzione Asti.  
 
Nel frattempo è in via di completamento la demolizione dei viadotti ‘Cussanio’ e ‘Centallo’. Particolare attenzione in fase di demolizione è dedicata alle campate che sovrappassano le linee ferroviarie, attività che richiederà il sollevamento degli impalcati tramite gru in orario notturno.  
 
Il completamento della ricostruzione dei viadotti in direzione Asti è previsto entro gennaio 2024. A seguire si procederà con gli interventi di demolizione e ricostruzione degli impalcati sulla carreggiata in direzione Cuneo che si prevede di ultimare entro la primavera 2025

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium