/ Attualità

Attualità | 17 gennaio 2022, 13:00

Orsola Bonino è il primo garante dei disabili della Città di Alba

Da sempre impegnata nel mondo del volontariato a servizio dei diversamente abili. «Mi confronterò con le associazioni per raccogliere informazioni e bisogni così da creare insieme un percorso in cui collaborare attraverso il confronto e il dialogo»

Orsola Bonino, il Garante per la disabilità del Comune di Alba

Orsola Bonino, il Garante per la disabilità del Comune di Alba

Orsola Bonino è la garante per la disabilità del Comune di Alba. Albese, ha studiato a Torino e lavorato per dieci anni in una scuola materna nel capoluogo sabaudo, per poi tornare ad Alba, ex dipendente AslCn2 come amministrativa nel reparto Chirurgia, ora in pensione, da sempre è impegnata nel mondo del volontariato a favore dei diversamente abili. Per dieci anni presidente della Consulta per le Pari Opportunità, figura di spicco nella collaborazione con le associazioni albesi dedicate al prossimo, inizia questa nuova avventura con rinnovato entusiasmo e voglia di mettersi a disposizione:

«Nel ruolo di garante per la disabilità, dichiara Orsola Bonino, metterò tutta la mia esperienza anche familiare. Sono mamma e, con mio marito, genitore, ed ho affrontato momenti difficili, vivendo la disabilità in famiglia. Credo di portare una sensibilità personale da mettere a servizio della città di Alba.
Negli anni ho sempre cercato di sensibilizzare al rispetto della persona in sé, perché ognuno di noi è unico, con abilità diverse da valorizzare. Mi confronterò con le associazioni per raccogliere informazioni e bisogni così da creare insieme un percorso in cui collaborare attraverso il confronto ed il dialogo».

L’idea di avere un garante della disabilità era stata proposta alcuni mesi fa dal gruppo consiliare “Per Alba Cirio”. Il capogruppo Domenico Boeri riassume questo proficuo percorso che ha permesso di tagliare l’importante traguardo: «Avevamo presentato la nostra idea durante un consiglio comunale e stilato un regolamento a riguardo. La commissione comunale ha approvato il tutto a fine novembre e, nel mese di dicembre, abbiamo aperto il bando per cercare una figura adeguata a ricoprire il ruolo di garante per la disabilità».

E le candidature sono state due: Orsola Bonino e Attilio Cammarata, e lo scorso venerdì (14 gennaio) il sindaco Carlo Bo ha scelto Orsolina Bonino. Attilio Cammarata, anche lui figura di spicco del mondo del volontariato, non è risultato eleggibile in quanto attuale presidente del Comitato di Quartiere e dell’associazione San Giovanni che riceve contributi da parte del Comune, circostanza  che il regolamento prevede come causa di esclusione.

«Sono soddisfatto, conclude Domenico Boeri perchè Comune di Alba si è sempre dimostrato sensibile al tema disabilità. Al bando si sono candidate due persone con esperienza nel settore, entrambe valide, e faccio i miei migliori auguri di buon lavoro a Orsolina Bonino. Sono cosa significa lavorare per il prossimo, io personalmente da anni sono impegnato sul tema della disabilità. Ho lavorato molto affinché il Comune si dotasse del Piano di eliminazione barriere architettoniche (Peba), approvato nel 2016 e che ogni vede il Municipio stanziare somme comprese tra i 100 mila e i 150 mila euro per migliorare la vita dei disabili. Il garante renderà Alba una città sempre più inclusiva e fruibile. Ora si contatteranno tutte le associazioni che operano nel settore per capire le criticità da affrontare: il garante sarà il collante tra queste e il Comune, un punto di riferimento importante».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium