/ Cronaca

Cronaca | 28 aprile 2021, 19:37

Finisce in tragedia una tentata rapina in frazione Gallo, a Grinzane: due morti a terra

Presa di mira la gioielleria Roggero. I morti sono due rapinatori, un terzo è riuscito a fuggire. La gioielleria era già stata colpita nel 2015, quando il titolare venne picchiato e la figlia legata e chiusa in bagno [VIDEO e FOTO]

Finisce in tragedia una tentata rapina ai danni della gioielleria di frazione Gallo, a Grinzane. Si tratta della Gioielleria Mario Roggero, al civico 71 della centrale via Garibaldi.

Ci sono due persone morte a terra, in strada. Scene davvero da far west per la frazione del centro langarolo, sulla direttrice tra Alba e Barolo, che ha vissuto attimi di autentico terrore.

I fatti sono accaduto attorno alle 18.30, quando tre uomini - di cui uno parrebbe armato di pistola e un altro di coltello - hanno preso di mira l'esercizio commerciale. Ne è scaturita poi una sparatoria, sulla quale si sta cercando di fare luce.

Gli uomini morti a terra sono due rapinatori. Il terzo uomo è invece riuscito a fuggire a piedi ed è caccia all'uomo in tutta la zona.

Sul posto stanno operando i carabinieri, che stanno ascoltando il gioielliere, sua moglie e la figlia - pare che ci fossero solo le due donne all'interno del negozio nel momento dell'ingresso dei malviventi - e i testimoni che hanno assistito alla scena.

A sparare il titolare dello storico negozio.

La gioielleria di via Garibaldi era già stata vittima di una rapina alcuni anni fa, nella mattinata del 22 maggio 2015. Allora i rapinatori picchiarono il titolare, Mario Roggero, e legarono le due figlie, poi chiuse in bagno, prima di darsi alla fuga con gioielli e orologi. L’allarme venne dato dalle ragazze, riuscite a liberarsi.

 

 

Notizia in aggiornamento

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium