/ Politica

Politica | 05 settembre 2020, 11:47

Diano d’Alba, un programma in dieci punti per il candidato a sindaco Carlo Cane

Attenzione a sociale e volontariato, insieme a progetti per il rilancio turistico del paese tra le priorità del 52enne tecnico e imprenditore, alla guida della lista civica "Uniti per Diano d’Alba"

Carlo Cane, 52 anni, tecnico e imprenditore, candidato a sindaco alle elezioni comunali del 20 e 21 settembre

Carlo Cane, 52 anni, tecnico e imprenditore, candidato a sindaco alle elezioni comunali del 20 e 21 settembre

"Ho aderito alla richiesta che numerosi amici concittadini mi hanno rivolto in questo senso perché credo nei valori della comunità e della partecipazione, nell’utilità del contributo di tutti alla costruzione del bene comune".

Così Carlo Cane, candidato a sindaco di Diano d’Alba, illustra le motivazioni che lo hanno convinto a prendere parte alla corsa verso il voto dei prossimi 20 e 21 settembre, quando gli elettori del centro langarolo saranno chiamati a scegliere chi guiderà l’Amministrazione del paese nei prossimi cinque anni.

"Le mie radici affondano nel mondo del sociale – spiega il 52enne esponente della lista civica "Uniti per Diano d’Alba" (lista numero 1 sulla scheda elettorale) –. Sin dalla giovane età ho partecipato ad attività di tipo scoutistico e nel prosieguo questa passione mi ha portato a divenire membro attivo di numerosi gruppi di volontariato in abito comunale e parrocchiale. Medesima passione ho rivolto verso l’associazionismo professionale, che da alcuni anni mi vede come tesoriere del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Cuneo. Con questo spirito mi sono messo quindi a disposizione del territorio e del mio Comune, al fine di partecipare a un progetto di rilancio territoriale le cui principali direttrici guardano agli ambiti del sociale e del turismo".

Cinquantadue anni, geometra libero professionista e imprenditore (fondatore e amministratore di un’azienda albese che da quasi trent’anni fornisce servizi tecnico-informatici a privati, imprese ed enti pubblici), Carlo Cane si pone come obiettivo "quello di migliorare la qualità della vita dei Dianesi, affrontando le problematiche di disgregazione sociale presenti sul territorio, ma anche di rendere maggiormente accogliente il nostro paese per turisti e visitatori".

"In questo senso – spiega – l’intenzione di accelerare il completamento di alcuni progetti avviati dalle due Amministrazioni precedenti, su tutte il recupero e la rifunzionalizzazione dello Spianamento San Sebastiano, nell’ambito del progetto 'Langa del Sole', ma anche quella di procedere celermente verso la realizzazione di infrastrutture e servizi dei quali il nostro comune è ancora carente".

Da qui una proposta che si pone come "progetto alternativo a quello dell’attuale amministrazione, nel rispetto delle diversità di vedute e di un confronto comunque improntato alla correttezza".


LA SQUADRA AL CENTRO

"Per perseguire questi obiettivi – prosegue il candidato – abbiamo costruito una squadra di concittadini motivati, portatori di vissuti anche molto diversi, uniti dalla condivisione di questi valori. Vi figurano candidati di tutte le età, con una forte presenza femminile. Amministratori comunali dalla trentennale esperienza e giovani desiderosi di mettersi alla prova, imprenditori e dirigenti d’azienda, produttori vinicoli e artigiani, operai e professionisti, persone in molti casi impegnate nel sociale e nel volontariato".

Fanno parte della lista civica "Uniti per Diano d’Alba" (lista n. 1) i candidati consiglieri Luca Aimasso, Ornella Bracco, Elisa Casavecchia, Giuseppe Chiarle, Andrea Delmonte, Daniela Figliuolo, Salvatore Mazzeo, Paolo Olivero, Roberto Pittatore, Marco Revello, Giuseppe Settimo e Bruna Volpiano.


UN PROGRAMMA IN DIECI PUNTI

La lista civica "Uniti per Diano d’Alba" ha elaborato un articolato programma elettorale, suddiviso in dieci capitoli, con l’obiettivo di definire le direttrici di un impegno amministrativo che punta a valorizzare tutto il territorio comunale, frazioni e borgate incluse, evitando di concentrarsi solo su alcuni progetti principali.

1. Sociale
Attivazione centri di ascolto ubicati nelle tre frazioni con rivalutazione degli spazi per l’aggregazione sociale e attenzione all‘emergenza sanitaria Covid-19.

2. Trasporti e viabilità
Misure per il rispetto dei limiti di velocità a Ricca e Valle Talloria, parcheggi per il concentrico e miglioramento dei trasporti pubblici anche verso il nuovo ospedale di Verduno, con attenzione a progetti territoriali ampi come il Terzo Ponte sul Tanaro.

3. Assistenza scolastica
Supporto alla ripresa delle lezioni post lockdown; organizzazione “Estate Ragazzi” e dopo-scuola; approfondimenti con istituti legati a storia locale; utilizzo corretto Internet e social media; avvicinamento al volontariato e comportamenti in caso di emergenza.

4. Volontariato e associazioni
Costante collaborazione con i Gruppi di Volontariato in occasione delle numerose iniziative già presenti sul territorio, per agevolare in ogni modo la loro operatività; predisposizione di iniziative di promozione per favorire nuove adesioni e una più ampia partecipazione.

5. Rifiuti, ambiente, sostenibilità
Maggior pulizia delle aree pubbliche (strade, piazze, marciapiedi, aree verdi e gioco bimbi, ecc) durante tutto il mandato elettorale; riorganizzazione raccolta differenziata per ottenere tariffe più economiche (oggi Diano è penultimo in graduatoria sulla raccolta differenziata dei Comuni Coabser); gestione raccolta sfalci dei giardini privati (servizio ora non presente); consegna sacchetti direttamente a domicilio; realizzazione postazione di ricarica di autovetture elettriche ed e-bike.

6. Sicurezza pubblica
Potenziamento attività del servizio di Polizia Municipale; integrazione della video-sorveglianza su aree non coperte, nel rispetto della privacy; controllo di vicinato e miglioramento della segnaletica stradale.

7. Sicurezza idraulica
Realizzazione “Progetto Sicurezza Idraulica” in collaborazione col Gruppo di Protezione Civile, con interventi periodici su corsi d’acqua, briglie e muri di sostegno realizzati nel post-alluvione e in tempi successivi; aggiornamento Piano di Protezione Civile e attivazione di sistema di allerta per i cittadini con app specialistica; realizzazione di un "edificio strategico comunale" (fabbricato antisismico).

8. Turismo e manifestazioni
Potenziamento Ufficio Turistico in collaborazione con l’associazione “Sorì di Diano”; realizzazione di un premio sul tema enogastronomico con intitolazione a un concittadino dianese distintosi nella gestione del Comune; realizzazione di percorsi ciclo-escursionistici a integrazione della BarToBar e Gtl; realizzazione di un calendario di eventi musicali e culturali su tutto il territorio e in particolare sullo Spianamento San Sebastiano; completamento del progetto "Langa del Sole", finanziato dalla Fondazione Crc.

9. Urbanistica ed edilizia privata
Revisioni periodiche del Piano Regolatore; predisposizione di "geoportale" aperto ai cittadini e ai professionisti, dove si potranno consultare le cartografie urbanistiche e di Protezione Civile dinamicamente anche da smartphone e tablet; completamento opere di urbanizzazione dei Pec non ancora ultimati; revisione toponomastica e segnaletica turistica.

10. Opere pubbliche
Completamento dei progetti in corso, al fine di mantenere continuità con le Amministrazioni precedenti; proseguimento del progetto di recupero dello Spianamento San Sebastiano sino al completo restauro; realizzazione di parcheggi nel capoluogo; realizzazione di un nuovo sistema di illuminazione del centro storico di Diano d’Alba con speciali effetti scenografici; ampliamento del Circolo di Valle Talloria e numerosi interventi di riqualificazione dei tre cimiteri e loro vie di accesso; realizzazione di edificio polifunzionale coperto in frazione Ricca, utile per manifestazioni ma anche per funzioni di protezione civile; percorsi ciclo-pedonali con ristrutturazione della ciclabile Alba-Ricca; manutenzione e miglioramento aree verdi e parchi giochi; realizzazione di pensiline di attesa autobus in punti ove vi sia particolare esigenza.


GLI INCONTRI

"Uniti per Diano d’Alba" ha già tenuto alcuni partecipati incontri sul territorio volti a illustrare i dettagli del proprio programma elettorale e a confrontarsi sulle esigenze diverse zone del paese.
Dopo quelli di Valle Talloria, del concentrico e di Ricca, un nuovo appuntamento, sempre organizzato nel rispetto delle norme anti-Covid, è in programma per lunedì 7 settembre, alle ore 21 in frazione Tarramino (presso Bar “Il Matto” - via Alba-Cortemilia 30).


WEB E SOCIAL

Ai seguenti indirizzi il programma elettorale completo e tutti gli aggiornamenti sulle attività della lista civica "Uniti per Diano d’Alba":

Indirizzo web: https://unitiperdianodalba.it/

Indirizzo Facebook: https://www.facebook.com/carlocanesindaco/

Indirizzo Instagram: https://www.instagram.com/carlocanesindaco/

 

Comunicazione politica elettorale

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium