/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2020, 19:06

In bus al nuovo ospedale: Alba avrà quindici corse al giorno. Partenze ogni ora dalle 6 alle 22

Ufficiale l’orario che dal 20 luglio accompagnerà l'entrata in funzione del "Michele e Pietro Ferrero". Viaggi ridotti a dieci il sabato e a tre la domenica e nei festivi. Tariffa sperimentale a 1.50 euro, ma il Comune ci rimette 70 centesimi (SCARICA L'ORARIO)

In bus al nuovo ospedale: Alba avrà quindici corse al giorno. Partenze ogni ora dalle 6 alle 22

Venticinque minuti di tempo per 11,2 chilometri di percorrenza. Partenze ogni ora (dalle 6,05 del mattino) dall’autostazione di Alba e arrivo sul piazzale del nuovo ospedale (e viceversa), con fermate intermedie alla stazione ferroviaria di Alba, a San Cassiano e a Cantina Roddi. Altrettante corse di ritorno da Verduno con la prima partenza alle ore 6.35 e l’ultima alle 23.25.

Sono i termini del servizio di trasporto pubblico (parliamo della linea 8 "Alba-San Cassiano-Cantine Roddi-Verduno Ospedale) che a partire da lunedì 20 luglio metterà in collegamento la capitale delle Langhe col nuovo ospedale "Michele e Pietro Ferrero": struttura che, secondo i piani annunciati ieri dall’Asl Cn2, entrerà definitivamente e completamente in funzione dalle ore 8 del giorno precedente, domenica 19 luglio (leggi qui), con l’avvio dell’operatività del Pronto Soccorso e il trasferimento degli ultimi pazienti ancora ricoverati all’ospedale "San Lazzaro" di Alba.

Riassumendo dall’autostazione albese sono previste partenze ogni ora con la prima alle ore 6.05 e l’ultima alle 22.05. Saranno così 15 le corse complessivamente assicurate nei giorni da lunedì e venerdì, tratte che si ridurranno a 10 nella giornata del sabato e a 3 nelle domeniche e nei festivi (alle ore 6.05; ore 14.05 e ore 22.05).

Altrettanti i viaggi di ritorno da Verduno con la prima corsa alle ore 6.35 e l’ultima alle 23.25. Anche in questo caso tre collegamenti verranno assicurati 365 giorni l’anno (partenze alle ore 7.35; alle ore 15.35 e alle ore 23.25), altri otto seguiranno un regime lunedì-sabato mentre gli ultimi quattro quello lunedì-venerdì.

Il regime delle corse in partenza dal 20 luglio sostituirà quello provvisorio in vigore dallo scorso 29 giugno con sei corse quotidiane, dal lunedì al venerdì, ogni due ore, dalle ore 7 alle 17, e ritorni da Verduno dalle ore 7.35 alle ore 17.35.

Il costo del biglietto sarà di 1.50 euro per corsa, ma si tratta di una tariffa applicata in via sperimentale, visto che, in ragione delle tariffe regionali pentachilometriche, valevoli per tutte le tipologie di trasporto tra Comuni, per ogni biglietto staccato il Comune di Alba deve al momento intervenire mettendo sul piatto altri 0,70 euro.

Una differenza sulla quale da Piazza Duomo si sta trattando con la Regione e l’Agenzia per la Mobilità Piemontese, considerato che in mancanza di risorse aggiuntive da Torino, al momento non contemplate, il proseguimento del servizio potrebbe costringere il Comune di Alba a intervenire con analoghi tagli sul proprio trasporto pubblico locale, per il quale lo stanziamento nel bilancio di previsione 2020 assomma a complessivi 165mila euro.

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium