/ Economia

Economia | 20 febbraio 2020, 18:23

Ubi Banca, Comitato Azionisti boccia il piano di Intesa: "Offerta ostile, non concordata e dunque inaccettabile"

Netta presa di posizione del patto di consultazione in cui siede la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, primo azionista dell’istituto al centro dell’operazione lanciata dal colosso bancario torinese

Ubi Banca, Comitato Azionisti boccia il piano di Intesa: "Offerta ostile, non concordata e dunque inaccettabile"

"L’offerta pubblica di scambio Intesa-Unipol, come prospettata, appare ostile, non concordata, non coerente con i valori impliciti di Ubi e dunque inaccettabile".

Questi i perentori termini coi quali si conclude la breve nota diffusa pocanzi dal Comitato Azionisti di Riferimento (Car) di Ubi Banca, riunitosi oggi, giovedì 20 febbraio, a Bergamo, per valutare l’operazione annunciata ieri dal gruppo Intesa Sanpaolo.

Rilevato che "Ubi è una banca sana, stabile, redditizia, ben gestita per competenze, risorse umane, competitiva e riconosciuta sul mercato di riferimento, realtà centrale per il sistema socio-economico del Paese", gli azionisti riuniti nel Car "ritengono di dover tutelare, al contempo, il loro investimento e la banca con i suoi territori di riferimento e si sono impegnati in un progetto di medio e lungo periodo".

Da qui la conclusione, sottoscritta dai soci del patto di consultazione attivo da un paio di anni e che rappresenta complessiva il 18% dell’azionariato dell’istituto al centro dell’operazione lanciata dal gruppo torinese.

Oltre alla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, primo azionista di Ubi Banca con il 5,91% delle quote, del sodalizio fanno parte la Fondazione Banca del Monte di Lombardia (3,95%), la Polifin Spa e Famiglia Bosatelli (2,85%), la Next Investment Srl (Famiglia Bombassei) 1,005%, la P4P Int e Famiglia Pilenga (1,001%), la Radici Group e Famiglia Gianni Radici (1,047%), la Scame Spa e Famiglia Andreoletti (1,011%) e la Upifra SA (Famiglia Beretta) 1,025%.

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium