ELEZIONI REGIONALI
 / Agricoltura

Agricoltura | 11 aprile 2024, 11:32

Etichette più "sostenibili" nel progetto delle produttrici vinicole di Monforte d’Alba

Nel centro langarolo prende il via l'iniziativa promossa dall’Associazione L’Anello Forte col sostegno della Fondazione Crc e la collaborazione del Gruppo Piumatti di Bra

Nella foto le donne dell'associazione L’Anello Forte con la loro presidente Laura Clerico, ritratte nel teatro di Monforte d’Alba con la consigliera generale della Fondazione CRC Carla Revello, l’amministratrice delegata di Bra Servizi Sonia Piumatti e la loro sustainability manager Vanessa Bassini, oltre a Gigi Garanzini, che con la moglie Maria Bianucci aveva fondato a Monforte d’Alba l’azienda agricola Bricco Giubellini e al sindaco di Monforte d'Alba Livio Genesio

Nella foto le donne dell'associazione L’Anello Forte con la loro presidente Laura Clerico, ritratte nel teatro di Monforte d’Alba con la consigliera generale della Fondazione CRC Carla Revello, l’amministratrice delegata di Bra Servizi Sonia Piumatti e la loro sustainability manager Vanessa Bassini, oltre a Gigi Garanzini, che con la moglie Maria Bianucci aveva fondato a Monforte d’Alba l’azienda agricola Bricco Giubellini e al sindaco di Monforte d'Alba Livio Genesio

Si è tenuta martedì sera nel teatro Comunale di Monforte d’Alba la presentazione de L’Anello (Mon)forte, il nuovo progetto dell’Associazione L’Anello Forte - realizzato con il sostegno della Fondazione Crc nell’ambito del bando “Percorsi di sostenibilità. Misura 2”.

Il progetto si svilupperà nell’arco dell’anno 2024 ed è focalizzato sulle opportunità di riciclo dei "liner" attraverso un processo innovativo di recupero finalizzato alla reimmissione sul mercato della carta riciclata e delle componenti siliconate in collaborazione con aziende del settore ambientale. Partner tecnico dell’iniziativa per la raccolta, il conferimento e il trasporto dei materiali sarà Bra Servizi–Gruppo Piumatti.

Il liner è il supporto siliconato delle etichette autoadesive: la macchina etichettatrice delle bottiglie, srotola la bobina e al termine dell’operazione resta il rotolo di carta siliconata (liner). Si tratta di un rifiuto ‘speciale’ solitamente destinato alla discarica o alla termovalorizzazione. Dai dati disponibili è emerso come l’invio in discarica non sia più sostenibile e risulti contrario sia allo spirito della regolamentazione europea, che promuove l’economia circolare, sia alle aspettative dei consumatori finali del vino. 

Il progetto è stato illustrato integralmente a stakeholder, giornalisti e produttori del territorio nel Teatro Comunale di Monforte d’Alba. Alla conferenza hanno partecipato il sindaco di Monforte d’Alba Livio Genesio; la consigliera generale CRC Carla Revello; l’amministratrice delegata di Bra Servizi Sonia Piumatti con l’avvocata Vanessa Bassini, sustainability manager di Bra Servizi; per l’associazione L’Anello Forte, la presidente Laura Clerico, insieme alle socie.

In particolare, il progetto ora proposto dall’associazione, denominato “L’Anello (Mon)forte”, presta particolare attenzione ai rifiuti costituiti da liner di scarto post etichettatura non riciclabili con la carta comune.

“I liner come li conosciamo nelle nostre aziende – ha spiegato la socia Mirella Manzone - sono queste 'bobine', in generale fanno parte della categoria tutti quei supporti per carta adesiva ed etichette autoadesive, quindi utilizzatissimi, sia nell’ambiente agroalimentare, ma anche in altri settori, come quello della logistica. Sono tra i grandi esclusi dal 'riciclo tradizionale': non possono essere smaltiti con la carta normale o nell’Rsu, ma devono essere trattati come veri e propri rifiuti speciali, quindi smaltiti con l’ausilio di ditte specializzate”. 

Per l’avvio del progetto, l’associazione L’Anello Forte ha chiesto quindi esplicita adesione da parte delle aziende produttrici di Monforte d’Alba, che quest’anno saranno pioniere nel percorso pilota del recupero dei liner.

“Il rifiuto oggetto di questa fase pilota sarà raccolto in 'cartonbox' che distribuiremo dal prossimo maggio alle aziende aderenti. Da novembre 2024 il materiale verrà ritirato, pesato e segregato in un’area apposita del nostro centro operativo, per avere un bilancio preciso della raccolta”, ha spiegato Sonia Piumatti, amministratrice delegata di Bra Servizi, azienda leader nel settore dei servizi per l’ecologia che sarà il partner operativo del progetto.   

La diretta della conferenza è disponibile on line sulla pagina Facebook de L’Anello Forte.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium