/ Attualità

Attualità | 31 dicembre 2023, 12:09

Villafalletto: decisi i vincitori del premio nazionale di composizione "Villa Mairana"

Al concorso hanno preso parte compositori provenienti, oltre che dalla provincia di Cuneo, da Padova, Modena, Ostuni, Bari, Torino e Roma

Foto da Steve Pb (Pixabay)

Foto da Steve Pb (Pixabay)

Si è concluso con la proclamazione dei vincitori il Premio Nazionale di composizione “Villa Maraina” volto alla creazione di opere musicali  da camera e composizioni destinate a bambini e ragazzi, ispirate alla figura e ai valori pedagogici di Gianni Rodari. 

Organizzato dal Comune di Villafalletto  in collaborazione con l’Associazione “GrandaMusica” nell’ambito del progetto “Suoni dal parco”, cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, il concorso ha visto la partecipazione di compositori provenienti, oltre che dalla provincia di Cuneo, da Padova, Modena, Ostuni, Bari, Torino, Roma.

La commissione, presieduta dal maestro Gian Rosario Presutti, vicedirettore del Conservatorio “Ghedini” di Cuneo e composta da Mariacarla Cantamessa della Smim “Pertini” di Alba e presidente della Siem sezione di Cuneo, Maria Teresa Immormino del Conservatorio “Verdi” di Torino, Giorgio Planesio del Conservatorio “Ghedini” di Cuneo e Antonio Ferrara, presidente dell’Associazione GrandaMusica, dopo avere esaminato le opere partecipanti al Concorso, apprezzando il buon livello generale delle opere presentate, ha stilato all’unanimità la seguente graduatoria:

primo premio (600 euro) a Maurizio Santoiemma da Campo San Martino (PD),  nato a Vicenza il 26/11/1955;

secondo premio (300 euro) a Luigi Capuano da Ostuni (BR), nato a Corato (BA) il 18/01/1984;

terzo premio (200 euro) ex aequo a Paolo Romano da Bari, nato in Maracay (Venezuela) il 07/01/1967, e a Claudio Ferrara da Roma, nato a Santiago del Cile il 06-04-1990.

La Commissione ha deciso di segnalare i concorrenti  Simone Zizak (11 anni) e Mosè Barale (16 anni), di cui si sono apprezzati l’impegno compositivo a fronte della giovane età,  incoraggiandone il prosieguo nell’attività compositiva.

Nel mese di giugno 2024, a conclusione del progetto, saranno eseguite le opere vincitrici e premiati i compositori.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium