/ Curiosità

Curiosità | 23 dicembre 2023, 16:42

Per il Natale le oche di Magliano Alfieri son tornate a casa [FOTO E VIDEO]

I volontari della Protezione Civile le hanno di nuovo liberate nella bealera Lavandaro in centro della frazione Sant’Antonio

Per il Natale le oche di Magliano Alfieri son tornate a casa [FOTO E VIDEO]

Sono tornate a casa le quattro oche che il 16 settembre scorso erano state investite dallo sversamento di 'naftone' nella bealera Lavandaro, avvenuto per colpa di ignoti poco più a monte, nella frazione Baraccone.

Gli stessi volontari della Protezione Civile di Magliano Alfieri sono andati stamane a riprenderle nel Centro Recupero Animali Selvatici di Sommariva Perno dove sono state ripulite e tenute in custodia in questi mesi.

Da questa mattina sguazzano di nuovo nelle vicinanze della chiesa di frazione Sant’Antonio.

Pierluigi Somano e Carlo Ghibaudo volontari del gruppo maglianese raccontano: “Ci è stato comunicato che i residui di idrocarburi nel rio non oltrepassano i limiti richiesti per le aree pubbliche e che pertanto le oche potevano tornare. Così siamo andati a recuperarle. Nel periodo in cui sono state in cattività una delle quattro deve aver alzato la cresta e le altre l’hanno presa un po’ di mira: speriamo che tornando nel loro habitat naturale facciano pace!”.

Non è ancora venuto alla luce chi quel sabato sera si è liberato di quel combustibile melmoso in modo decisamente criminale, riversandolo in un tombino, dal quale ha tracimato in bealera.

I sindaci di Castagnito Carlo Porro e di Magliano Alfieri Giacomina Pellerino hanno presentato a suo tempo denuncia contro ignoti.

Le quattro simpatiche oche maglianesi sono tornate dunque in tempo per il Natale trovando un clima decisamente poco invernale e l’acqua pulita.

Silvano Bertaina

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium