/ Attualità

Attualità | 05 giugno 2023, 12:22

La Benemerita compie 209 anni, il comandante provinciale: "Dedizione, umiltà e militarità costituiscono la nostra bussola etica" [FOTO]

Cerimonia stamattina presso la caserma di corso Soleri, sede del comando provinciale, alla presenza delle massime autorità civili e militari della Granda

La Benemerita compie 209 anni, il comandante provinciale: "Dedizione, umiltà e militarità costituiscono la nostra bussola etica" [FOTO]

Festa dell'Arma nella caserma Gonzaga di Cuneo, sede del comando provinciale. La Benemerita celebra oggi i suoi 209 anni. Stamattina la cerimonia, alla presenza delle massime autorità civili e militari della provincia.

Un'occasione per fare un bilancio dell'attività del 2022, che ha visto i carabinieri della Granda, suddivisi in 8 compagnie e 75 stazioni, oltre a 14 stazioni dei carabinieri forestali, procedere con 47 mila servizi di pattugliamento del territorio. Oltre 20mila le persone e 14.700 le vetture controllate. 

Sono stati 351 gli arresti, 4021 le denunce e oltre 13mila segnalazioni di reato.

"Operiamo in un contesto complesso e variegato - ha sottolineato il comandante provinciale colonnello Giuseppe Carubia -. Lo affrontiamo con dedizione quotidiana, umiltà e militarità, che ci contraddistingue ed è garanzia di efficienza. Questi sono i punti cardinali della nostra bussola etica".

Durante la cerimonia sono stati consegnati gli encomi ai militari che si sono distinti nella loro attività: dal salvataggio di un uomo che si era dato fuoco, alla brillante operazione che ha consentito di arrestare i responsabili dell'omicidio del muratore di Bra; ancora, l'indagine che ha consentito di identificare i ragazzi responsabili del lancio dei sassi contro le auto in transito sulla provinciale tra Cuneo e Busca. Riconoscimento per il comandante della stazione carabinieri forestali di Sampeyre, che ha salvato un collega rimasto sepolto sotto una valanga durante alcuni rilievi del manto nevoso.

Nel dettaglio:

-       il Prefetto della Provincia di Cuneo, dottoressa Fabrizia Triolo, ha consegnato l’encomio solenne concesso dal Comando Interregionale Carabinieri “Pastrengo” al Brig. Ca. Q.S. Jean Claude Antonelli, in servizio al Nucleo Radiomobile della Compagnia di Alba, con la seguente motivazione:

“con generoso slancio, cosciente sprezzo del pericolo ed esemplare determinazione, non esitava a intervenire in soccorso di un individuo che, cosparsosi di liquido infiammabile, si era dato fuoco, riuscendo, in un primo momento a contenere le fiamme e successivamente a domarle del tutto, evitando la probabile morte dell’uomo. Mirabile esempio di elette virtu’ civiche e altissimo senso del dovere”

Neive (Cuneo), 23 aprile 2022

-       il Presidente del Tribunale di Cuneo, Dr. Paolo Demarchi Albengo, ha consegnato l’encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” al:

§  Magg. Massimo Caputo;

§  Lgt. C.S. Maurizio Manchia;

§  Mar. Magg. Cristiano Rossi;

§  Brig. Ca. Q.S. Luciano Foti;

§  V. Brig. Antonio Conte;

§  App. Sc. Simone Cianfrocca;

§  Car. Francesco Merzetti;

Comandante ed addetti alla Compagnia di Bra, con la seguente motivazione:

“Comandante ed addetti di compagnia distaccata, evidenziando alto senso del dovere, esemplare abnegazione e spiccato acume investigativo, fornivano determinante contributo a complessa attività d’indagine che consentiva di identificare e trarre in arresto gli autori di efferato omicidio”

Bra (cuneo), 22 febbraio – 25 giugno 2021

-       il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cuneo, Dr. Onelio Dodero, ha consegnato un vivissimo compiacimento del Comandante della Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta”, concesso al:

§  Ten. Giovanni Forte;

§  S. Ten. Claudio Gramaglia;

§  Mar. Ca. Francesco Riccobene;

§  App. Sc. Emanuele Bellando;

§  Mar. Ord. Demis Lisciandrello;

§  Mar. Magg. Stefano Imperatori;

§  Mar. Ord. Giovanni Ciravegna;

con la seguente motivazione:

"il favorevole esito dell’articolata attività d’indagine svolta tra febbraio e maggio 2022 e conclusasi con l’esecuzione di una misura cautelare nei confronti di tre soggetti responsabili dei reati di tentato omicidio, attentato alla sicurezza dei trasporti, lesioni personali e danneggiamento, ha riscosso l’unanime consenso dell’opinione pubblica e l’incondizionato plauso delle autorità, contribuendo a conferire ulteriore lustro al prestigio della nostra istituzione.

Tale lusinghiero risultato è stato conseguito grazie al determinante contributo offerto delle SS. LL. che, nella circostanza, hanno evidenziato elevate doti professionali, esemplare acume investigativo e incondizionata dedizione”.

Cuneo e Busca, febbraio – maggio 2022.

-       il Questore di Cuneo, Dr. Nicola Parisi, ha consegnato un ulteriore encomio semplice concesso dalla Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta” all’Aliquota Operativa della Compagnia di Bra con la seguente motivazione:

"Aliquota Operativa di Comando Compagnia distaccata, dando prova di spiccata professionalità ed elevato spirito di sacrificio, sviluppava complesse indagini che consentivano di disarticolare un sodalizio criminale italo-albanese dedito al traffico di sostanze stupefacenti, attraverso l’arresto in flagranza di reato di 6 persone, nonché l’emissione di 9 ordinanze di custodia cautelare in carcere. L’operazione si concludeva, inoltre, con il sequestro di circa 3 chilogrammi di sostanza stupefacente e di circa 32.000 euro in contanti provento dell’attività illecita.

Bra (Cuneo) e Asti, maggio 2019 – febbraio 2022.

-       il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Cuneo, Col. Mario Palumbo, ha consegnato un Encomio Semplice del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri concesso al Vice Brigadiere Alessandro Costanzi Porrini, Comandante della Stazione Forestale di Sampeire con la seguente motivazione:

"Comandante di Stazione ed esperto neve valanghe del servizio Meteomont, evidenziando spiccato altruismo, non comune coraggio, alto senso del dovere, prontezza operativa e assoluta competenza nelle procedure di soccorso poste in essere, soccorreva e salvava la vita al Mar. Ord. Bertranda Lorenzo, coinvolto in un evento valanghivo. In particolare, nell'ambito di un servizio di monitoraggio del manto nevoso in contesto alpino di alta quota, in un improvviso ed imprevedibile distacco valanghivo che coinvolgeva il Mar. Ord. Bertranda, il vice brigadiere Alessandro Costanzi Porrini si poneva con estrema lucidità e prontezza all'immediata ricerca del collega rimasto completamente seppellito dalla neve circa 60 metri più a valle. solo il tempestivo, competente ed altruistico intervento del sottufficiale permetteva il reperimento dell'infortunato, già privo di conoscenza e la sua rapida rianimazione, in attesa dei soccorsi".

Bellino (CN), 15 gennaio 2021

 

 

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium