/ Attualità

Attualità | 03 aprile 2023, 17:23

Ospedale Santa Croce, cosa sta succedendo? La città in attesa di una mossa della Regione

Beppe Lauria interroga la sindaca Manassero ma la maggioranza cittadina (e i sindaci dell’ASL Cn1) guardano a Torino: entro Pasqua la nomina del sostituto dell'Azzan?

L'ospedale Santa Croce di Cuneo

L'ospedale Santa Croce di Cuneo

Sanità cittadina cuneese, cosa sta succedendo? La domanda arriva in via ufficiale – tramite un’interpellanza che verrà discussa nel consiglio comunale di aprile – dal consigliere del capoluogo Beppe Lauria, dopo la coppia di dimissioni che ha portato l’Aso Santa Croce e Carle al centro delle cronache degli ultimi giorni.

A lasciare i propri rispettivi ruoli nel corso della settimana passata sono state Elide Azzan (direttore generale) e Monica Rebora (direttore sanitario). Lauria chiede quindi delucidazioni alla sindaca Patrizia Manassero, stanti le interlocuzioni tra giunta e dirigenza dell’ospedale cuneese, da sempre ritenute ‘numerose e puntuali’ dalle prese di posizione ufficiali dell’ex senatrice PD; affermazioni che, oltre a tranquillizzare, “davano anche il senso della puntuale presenza delle istituzioni cittadine nell’assicurare tutte le ‘eccellenze di cura’ cui questo territorio è abituato”.

Allo stesso modo, anche la maggioranza del consiglio comunale si è espressa sulle due dimissioni ‘a catena’, sottolineando come le domande più logicamente conseguenti siano a tutt’oggi senza risposta: “L’incertezza di prospettiva futura della sanità cuneese è legata al silenzio di quelli che tale prospettiva dovrebbero, invece, indicarla per ruolo e competenze. Questo genera allarmismo e preoccupazione non solo nel personale dell’Aso Santa Croce e Carle, ma anche nei cittadini cuneesi”.

I gruppi consiliari che a Cuneo fanno parte della maggioranza sostengono con convinzione quanto espresso dalla Sindaca Patrizia Manassero: prioritaria è la necessità di avere al più presto due nuove figure di riferimento che a pieno titolo svolgano le funzioni  dirigenziali, per garantire la continuità assistenziale”.

Più controllata la reazione del sindaco di Busca e presidente della conferenza dei sindaci dell’ASL Cn1 Marco Gallo, sentito nei giorni scorsi dal nostro giornale. Si era detto preoccupato, ma anche “convinto che la Regione saprà trovare giusta soluzione nell’arco di qualche giorno, spero prima di Pasqua”, sottolineando anche come quello di Giuseppe Guerra - direttore generale dell’ASL Cn1 e presidente dell’ordine dei Medici di Cuneo - possa essere “senza dubbio un nome più che spendibile” come sostituto della Azzan.

- Link Gallo:
- Link maggioranza:

Simone Giraudi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium