/ Attualità

Attualità | 01 febbraio 2023, 15:02

Nasce la Omlat Mechatronic grazie alla Oli Spa, la multinazionale neo proprietaria

«Sono state confermate tutte le aspettative e gli impegni - afferma il sindacalista Domenico Calabrese - che rispettano quanto richiesto in fase di acquisto». Da oggi 1 febbraio inizia il nuovo corso per l'azienda di Ceresole d'Alba che farà parte di un gruppo leader nella tecnologia della vibrazione industriale.

Lavoratori tutelati nel nuovo contratto con la Oli Spa, neo acquirente dell'ormai ex gruppo Omlat-Comett, ora Omlat Mechatronic

Lavoratori tutelati nel nuovo contratto con la Oli Spa, neo acquirente dell'ormai ex gruppo Omlat-Comett, ora Omlat Mechatronic

Oli Spa, multinazionale di Medolla (Modena), leader nella tecnologia della vibrazione industriale per calcestruzzo, elettrica e pneumatica: questo è il nome dell’azienda che ha acquistato il gruppo Omlat-Comett. Ora è ufficiale, da oggi (1 febbraio) si inizia a scrivere un nuovo libro nella storia della realtà produttiva di Ceresole d’Alba, che prende il nome di Omlat Mechatronic.

La multinazionale modenese, fondata nel 1961, non è nuova ad acquisizioni per aumentare il suo potere sul mercato del settore: ha infatti inserito nel gruppo la Visam (2013 - progettazione, produzione e commercializzazione di vibratori elettrici per applicazioni industriali) e la Covibra (2019 -  azienda specializzata nella produzione di vibratori pneumatici ad alta frequenza). Ora potrà dire la sua anche nel settore della produzione di elettromandrini di alta qualità.

Dopo l’incontro di lunedì con la nuova proprietà , rappresentata dalla dott.ssa Alessandra Ponti, i sindacati della Cgil FIOM si dicono soddisfatti: «Sono state confermate tutte le aspettative e gli impegni - afferma il sindacalista Domenico Calabrese - che rispettano quanto richiesto in fase di acquisto. I dipendenti verranno inglobati tutti quanti nella nuova realtà e manterranno la situazione attuale a livello contributivo e di mansioni lavorative. Questo è un aspetto fondamentale. Il Gruppo Oli ritiene strategico questo acquisto perché permette un’ulteriore diversificazione nella loro offerta di prodotti.
Ora lavoreremo per rinforzare alcune figure professionali assenti per permettere la crescita di un gruppo che finalmente può ripartire come merita, dopo aver dimostrato il suo valore a livello professionale anche durante i periodi di difficoltà. Per la prossima settimana abbiamo in programma l’assemblea con i lavoratori per fare il punto su questa fondamentale novità che apre nuovi orizzonti
».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium