/ Politica

Politica | 11 dicembre 2022, 15:15

I sondaggi indicano il Movimento 5 Stelle in risalita, ma nel Cuneese il trend non si avverte  

In provincia la rappresentanza istituzionale, dopo l’uscita di scena della ministra Fabiana Dadone, è rimasta appannaggio del consigliere regionale albese Ivano Martinetti e di due consiglieri comunali a Busca, Silvia Gollè e Luca Pavan. Lunedì 12 un incontro a Cuneo a Casa Delfino

Ivano Martinetti, albese, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle

Ivano Martinetti, albese, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle

Dicono i sondaggi che il Movimento 5 Stelle guidato da Giuseppe Conte sia in risalita a tal punto da impensierire il Partito Democratico.

Dal Pd avevano immaginato di fagocitarne gli elettori e invece la situazione pare essersi invertita. 

Tuttavia, in provincia di Cuneo questo trend non si avverte.

Dopo l’uscita di scena della ministra carrucese Fabiana Dadone, i 5 Stelle hanno registrato un’ulteriore emorragia di consensi alle ultime elezioni nazionali.  

Dal picco massimo ottenuto in Granda alle politiche del 2013 col 26,3%, i consensi sono sempre andati calando fino ad arrivare al 9,6% delle europee 2019.  

Alle regionali di quello stesso anno (2019) la percentuale si era abbassata ancora di un punto e mezzo rispetto alle europee scendendo all’8,10%.

Alle politiche del marzo 2018 la percentuale oscillava tra il 22,4% (collegio camerale di Cuneo) e il 23,1% (collegio di Alba).

Nella recente consultazione nazionale del 25 settembre, alla Camera il Movimento ha ceduto ancora terreno: 13.119 voti (6,46%) nel collegio di Cuneo e a 15.234 (8,31%) in quello di Asti-Alba-Bra. 

Un’ulteriore perdita, dopo la tornata amministrativa del 12 giugno di quest’anno che aveva segnato la fine della rappresentanza in municipio a Cuneo, dove la candidata sindaco pentastellata, Silvia Cina, non era riuscita a raggiungere il quorum per ottenere almeno un seggio in Consiglio comunale.

La presenza negli enti locali resta ora limitata al solo Comune di Busca con due consiglieri di minoranza: Silvia Gollè e Luca Pavan.

Attualmente l’esponente politico più alto in grado nel Cuneese è il consigliere regionale albese Ivano Martinetti, il cui mandato a Palazzo Lascaris scade nel 2024.

Ed è proprio Martinetti ad aver assunto l’iniziativa di convocare amici e attivisti lunedì 12 dicembre alle 21 a Cuneo nella sala Loft di Casa Delfino (corso Nizza 2).

Un momento – spiega il consigliere regionale - per parlarci e scambiare gli auguri di Natale, con una fetta di panettone e un bicchiere in compagnia”.

Nell’occasione verrà illustrata l’attività del gruppo regionale 5 Stelle dal 2019 ad oggi e presentati i progetti per il Piemonte e la provincia Granda in vista del nuovo appuntamento elettorale del 2024.

Giampaolo Testa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium