/ Cronaca

Cronaca | 23 novembre 2022, 15:12

Gestiva una tabaccheria in piazza Cristo Re ad Alba il giovane ucciso a coltellate a Canelli [FOTO]

Sotto interrogatorio il padre della vittima, col quale il 28enne era da poco tornato a vivere

Valerio Pesce, vittima dell'omicidio avvenuto nelle prime ore di oggi a Canelli (Fb)

Valerio Pesce, vittima dell'omicidio avvenuto nelle prime ore di oggi a Canelli (Fb)

Gestiva da cinque anni la storica tabaccheria e ricevitoria di piazza Cristo Re ad Alba Valerio Pesce, il 28enne canellese vittima del grave fatto di sangue verificatosi nelle prime di questa mattina (mercoledì 23 novembre) in un appartamento di viale Indipendenza a Canelli.

Secondo le prime informazioni filtrate dalla cittadina spumantiera il giovane avrebbe perso la vita in seguito alle numerose ferite, verosimilmente coltellate, subite mentre si trovava all’interno dell’alloggio in zona piazza San Giovanni XXIII nel quale era da poco tornato a vivere col padre, rientrato nell'abitazione di famiglia dopo aver vissuto negli ultimi anni nella capitale delle Langhe, in corso Europa.

La scoperta del fatto da parte dei soccorritori chiamati a intervenire dallo stesso genitore, ma per il giovane non ci sarebbe stato più nulla da fare. L'uomo, Piero Pesce, è stato fermato dai Carabinieri della locale Stazione e in questo momento sarebbe sotto interrogatorio presso la caserma dell'Arma.

I vicini di casa sono sotto shock, raccontano come il padre del ragazzo, 61 anni, non avesse mai dato problemi. La madre del ragazzo era morta diversi anni fa per malattia, prima che, nel 2017, il giovane rilevasse la rivendita di tabacchi e ricevitoria all'angolo con via Fornace Sorba.

Fin da subito l'aveva gestita con l'ausilio della compagna e saltuariamente anche dello stesso genitore, dipendente della Riccadonna di Canelli e ora di un'altra ditta del Nicese, ma da un paio di settimane l'attività era chiusa, con un cartello che rimandava a non meglio precisati problemi di salute.

Questa mattina la tragedia, emersa dopo che alcuni residenti avevano avvertito urla e richieste di aiuto. Alcuni raccontano di aver sentito vociare già da ieri, ma nulla d’altro.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium