/ Attualità

Attualità | 23 novembre 2022, 14:29

Borsa di studio dell’Università di Brescia ricorderà il ricercatore albese Davide Giri

L'iniziativa dell'ateneo lombardo a poco meno di un anno dall’aggressione che il dicembre 2021 costò la vita al 30enne originario di frazione Scaparoni

Lo scorso 3 dicembre l'aggressione che costò la vita al brillante ricercatore albese

Lo scorso 3 dicembre l'aggressione che costò la vita al brillante ricercatore albese

Una borsa di studio in memoria del ricercatore albese Davide Giri. E’ l’iniziativa appena approvata dall’Università degli Studi di Brescia, che ha deciso di ricordare in questo modo il 30enne ricercatore della Columbia University, vittima della tragica aggressione subita poco meno di un anno fa, lo scorso 3 dicembre, quando senza alcuna apparente ragione venne accoltellato nei pressi di Central Park mentre a piedi rientrava da un allenamento della squadra di calcio amatoriale nella quale militava. Per il brutale fatto venne arrestato Vincent Pinkney, 25enne pluripregiudicato e indicato come membro di una nota gang attiva nella metropoli statunitense.

Con la deliberazione assunta nei giorni scorsi il Senato Accademico dell’ateneo lombardo ha così fatto propria la proposta arrivata dall’associazione studentesca Azione Universitaria approvando l’istituzione di una borsa annuale da 5mila euro da destinare a studenti che intendano svolgere la propria tesi di laurea all’estero e in particolare negli Stati Uniti. Il contributo dell’Unibs coprirà una permanenza negli Usa di un massimo 6 mesi, con possibilità di partecipare alla selezione per il College Italia.

"Come Azione Universitaria – fa sapere il gruppo studentesco – non abbiamo mai accettato il silenzio calato su questa triste vicenda da parte delle istituzioni e siamo orgogliosi che proprio da Brescia, grazie alla nostra proposta, si possa finalmente onorare una figura come quella di Davide, eccellenza italiana nel mondo, tramite questa bella opportunità per la nostra comunità studentesca. I suoi sogni e le sue ricerche continueranno nei cuori e negli studi di molti ragazzi".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium