/ Scuola e corsi

Scuola e corsi | 27 maggio 2022, 16:00

Al Liceo Classico Giolitti-Gandino di Bra laboratorio teatrale per i ragazzi diversamente abili

Il corso è stata un'occasione importante per poter scoprire come la disabilità può essere una fonte creativa originale, unica e insostituibile

Un momento dell'attività teatrale al Liceo Classico Giolitti-Gandino di Bra

Un momento dell'attività teatrale al Liceo Classico Giolitti-Gandino di Bra

Il Liceo Classico Giolitti-Gandino di Bra per i ragazzi disabili, grazie al laboratorio teatrale, attivato per questo anno scolastico dal Dipartimento di Sostegno per gli alunni diversamente abili, è stata un’occasione importante per poter scoprire che la propria diversità è una fonte creativa originale, unica e insostituibile.

La docente, Stefania Giubergia, ha insegnato che i gesti, la mimica, la voce, le posture, che nella quotidianità spesso sono fonte di disagio e ostacolo all’integrazione, nel teatro si possono recuperare con una dignità, che è quella della capacità espressiva.

Restituire agli altri la propria presenza importante fuori dall’utilità quotidiana: ecco cosa ha insegnato ai ragazzi l’attrice Stefania Giubergia. “Quello che ti do io non te lo può dare nessun’altro” è stato il leit-motiv di questo corso. Spesso le persone portatrici di handicap vengono relegate in funzioni e postazioni “inutili” dal punto di vista produttivo della società. Il teatro è stato, invece, lo spazio dove, quello che ognuno ha fatto, donandosi agli altri, è diventato il mezzo produttivo di benessere più alto che ci sia, una esperienza formativa e inclusiva. “Recitando si diventa tutti abili”.

“Rido, piango, mi commuovo e ti faccio ridere, piangere e commuovere proprio perché sono io.” (P. Gabrielli)

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium