/ Attualità

Attualità | 29 marzo 2022, 09:40

Motoraduno di Fossano: come lo vivono i centauri? Ce lo raccontano due nostri lettori

La manifestazione si è svolta il 26 e 27 marzo dopo due anni di assenza per pandemia. Le emozioni, la voglia di stare di nuovo insieme in amicizia, ed il rombo dei motori dal punto di vista di chi in sella ci sale

Roberto Fantaguzzi tra le vie di Fossano con gli altri centauri

Roberto Fantaguzzi tra le vie di Fossano con gli altri centauri

Il Motoraduno di Primavera e la Messa del centauro, è sempre stato un evento importante per i motociclisti. Dopo due anni di stop forzato per la pandemia, il 26 e 27 marzo si è svolta la 39ª edizione alla quale hanno partecipato molti amanti delle due ruote motorizzate. Lo abbiamo vissuto con gli occhi di due nostri lettori appassionati di moto: Roberto “Fantaroby” Fantaguzzi e Giovanna “LaGiovanna” Binello.

I due centauri (Roberto è anche guida cicloturistica) affermano: «Sono state due giornate stupende, grazie al tempo clemente ed al calore delle persone, due aspetti che hanno fatto dimenticare il buio che abbiamo vissuto negli ultimi due anni, in cui la manifestazione non è stata organizzata. Con molti amici e nuove persone conosciute sul posto, abbiamo condiviso un evento fantastico, in un’atmosfera ordinata e rispettosa delle regole e della sicurezza. Le emozioni non sono mancate per il  motoraduno Lady Rider ed il Memorial Guido Bottino, storico Presidente del Moto Club Alba.

Far parte del lungo serpentone di moto ha attraversato il centro storico di Fossano in direzione Santuario di Cussanio per la cerimonia di commemorazione al cippo dei motociclisti, ci ha scaldato il cuore e la mente, facendoci ammirare le bellezze della cittadina e del territorio dalla prospettiva delle due ruote. E, la domenica alla Santa Messa del centauro e alla benedizione dei caschi, e durante  i “58 secondi di rumore” per ricordare SuperSic, Guido e gli amici che non ci sono più, le emozioni forti sono ritornate, finalmente!».

«
Un grazie alla VM Style Events per gli stand, al Moto Club Fossano che oltre al suo staff
ha potuto contare sulla collaborazione dell'Alba Chapter Italy, di Metti in Moto la Vita, dell’Associazione fossanese C.A.V.O. (Coordinamento Associazioni Volontarie Operative) creando un organico operativo di oltre 100 persone.

Ottimo il lavoro delle Forze dell'Ordine, degli Alpini della Città di Fossano, dell’Amministrazione, del Sindaco Dario Tallone che pubblicamente hanno ricevuto i complimenti dal Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. E per Fantaroby è stata l'occasione per ritrovare ed intervistare il Vice Presidente della FMI Rocco Lopardo, che ha elogiato con splendide parole l'evento di Fossano definendolo come esempio da seguire».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium