/ Scuola e corsi

Scuola e corsi | 08 settembre 2020, 09:15

Dal Rotary club un primo lotto di 130 termometri ad infrarossi per le scuole medie del territorio

Consegnati gli apparecchi negli Istituti di Alba, Bra. Canale Roero e Savigliano. Termoscanner arriveranno anche a Cortemilia, Racconigi e Fossano

La consegna dei termometri al Provveditorato di Cuneo

La consegna dei termometri al Provveditorato di Cuneo

I Rotary club di Alba, Bra, Canale Roero e Savigliano donano termometri ad infrarosso alle scuole medie dell’area di competenza che comprende i territori di Alba, Bra, Canale Roero, Cortemilia, Savigliano, Racconigi e Fossano.

Ieri mattina (lunedì) si è svolta al Provveditorato di Cuneo la conferenza stampa per la consegna del primo lotto di 130 termometri ad infrarosso da distribuire ai diversi plessi scolastici della zona interessata.

Erano presenti la dirigente provinciale Maria Teresa Furci e i presidenti dei quattro Club coinvolti nel progetto: Carlo Borsalino (Canale Roero), Enrico Strada (Alba), Alberto Bielli (Bra), e Giovanni Battista Testa (Savigliano).

La dirigente Furci, introducendo la conferenza, ha ringraziato i quattro Rotary club che hanno sostenuto il progetto e notata l’importanza, nella riapertura delle scuole dopo il lungo periodo di chiusura, della  prevenzione del contagio da virus.

Questa tipologia di termometri, che consentono la misurazione della temperatura corporea a distanza – ha detto – sono uno strumento indispensabile per monitorare o controllare l’eventuale stato febbrile degli alunni/e. Pur tenendo conto che la misurazione e la responsabilità della temperatura corporea dei ragazzi prima di venire a scuola è dei genitori”. I termometri verranno distribuiti presso i 42 plessi scolastici facenti parte del territorio che comprendono 330 classi e 6.600 ragazzi.

Carlo Borsalino, Presidente del Rotary club Canale Roero, capofila, ha sottolineato che Il Rotary, sodalizio di circa 35.000 club a livello mondiale e circa 1,2 milioni di soci, è sempre presente laddove la società evidenzia una necessità o un urgenza.

In particolare quando le problematiche riguardano la sanità e la formazione dei ragazzi. Il progetto che stiamo realizzando è coerente alle linee di intervento del Rotary International ed è cofinanziato dai Rotary Club del territorio e dalla Rotary Foundation.

Nei prossimi mesi saremo in condizione di distribuire un altro lotto di termometri. Il progetto prevede inoltre l’intervento di soci rotariani presso le classi del comprensorio, con professionalità igienico-sanitarie, psicologiche e pedagogiche, ma non solo, allo scopo di aiutare gli alunni a comprendere il momento che stiamo vivendo e ad affrontarlo con positività.

In tale ambito i soci rotariani avranno anche modo di portare a conoscenza dei ragazzi i programmi del Rotary per i giovanissimi. Tali comunicazioni saranno svolte in videoconferenza o con specifici video”.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium