/ Eventi

Eventi | 08 settembre 2020, 12:36

Sotto la Zizzola una stagione ricca di eventi da vivere in sicurezza

Nel giorno dedicato alla festa patronale Bra inaugura un articolato cartellone di proposte a cavallo tra cultura, musica e gastronomia

Un momento della presentazione tenuta a Palazzo Mathis

Un momento della presentazione tenuta a Palazzo Mathis

L’emergenza sanitaria non ha fermato la voglia dei braidesi di godersi momenti di svago e di intrattenimento di qualità, come dimostra il grandissimo successo dell’Estate al Belvedere, che con oltre 6mila spettatori ha fatto registrare il tutto esaurito nella quasi totalità degli oltre venti appuntamenti organizzati nella cornice dei giardini di piazza Spreitenbach.

Ecco perché l’Amministrazione comunale, forte del prestigioso riconoscimento “Covidless Approach & Trust”, ottenuto con rating in classe “AA” nell’ambito di una ricerca condotta dall’Università degli Studi di Torino in collaborazione con la Fondazione Crc, ha deciso di rilanciare e di offrire a cittadini e turisti un ricco programma di appuntamenti autunnali, ovviamente da godersi nella massima sicurezza.

Un calendario la cui presentazione è avvenuta nei giorni scorsi a Palazzo Mathis, dove il sindaco Gianni Fogliato, il vicesindaco con delega al Turismo Biagio Conterno, il presidente del Consiglio comunale Fabio Bailo, il direttore Ascom e presidente dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero Luigi Barbero, il responsabile dell’ufficio turistico cittadino Fabio Curti e il neo assessore allo Sport e Mobilità Daniele Demaria hanno sottolineato l’importante lavoro fatto e le grandi aspettative riposte in un insieme di proposte generoso e ben articolato, col quale la città vuole proseguire a dare un messaggio di fiducia e ottimismo dopo la positiva ripartenza dell’estate.

Come da tradizione, il programma dell’autunno braidese si aprirà oggi, martedì 8 settembre, nella giornata in cui si celebra la Madonna dei Fiori, patrona cittadina.
Un appuntamento di festa che alle ore 18 verrà salutato con l’inaugurazione della grande mostra allestita nelle sale affrescate di Palazzo Mathis. Quest’anno l’esposizione sarà dedicata agli “Itinerari di culto ed espansione urbana” della città, in occasione dei 900 anni dell’edificazione dell’originale chiesa di Sant’Andrea. La mostra è curata dall’Associazione Culturale Antonella Salvatico di La Morra e dal Centro Internazionale di Studi sugli Insediamenti Medievali di Cherasco.

Ma questa sarà solo la prima di una lunga serie di esposizioni d’autore: seguiranno “Climat” (10 ottobre - 1° novembre), la mostra con cui il fotografo americano James Balog documenta gli effetti che i cambiamenti climatici hanno prodotto nel territorio transfrontaliero che comprende i parchi del Mercantour e degli Ecrines e le aree protette delle Alpi Marittime, il parco fluviale Gesso e Stura e le colline di Langa e Barolo; poi “Exodos” (14 novembre - 6 dicembre), esposizione che presenterà immagini e reportage di sedici fotoreporter piemontesi, premiata con la Medaglia del Presidente della Repubblica, e infine “I luoghi dello spirito” (19 dicembre - 31 gennaio), che racconterà per immagini luoghi sacri del Piemonte attraverso gli scatti di Carlo Avataneo.

Dal 10 al 12 settembre spazio invece alla musica con "Artico Festival", appuntamento organizzato dall’associazione Switch on future in collaborazione col Comune, che porterà sul palco allestito nei giardini della Rocca Motta (giovedì 10), Federico Sacchi (venerdì 11) e Johnny Marsiglia (sabato 12), unica data in Piemonte per uno dei rapper più importanti d’Italia.

Proprio la musica tornerà a essere protagonista il 24 settembre, quando si terrà la 9ª edizione di Bramonamour, il festival che da anni abbina l’esibizione dei musicisti alla cucina di strada. In questa versione Covid-less, la manifestazione abbraccerà la città e dal parco della Zizzola invaderà pacificamente il centro storico con musica da strada e live-set itineranti.

Inoltre, a 250 anni dalla nascita di Beethowen, il 3 e l’11 ottobre l’Associazione Mousikon proporrà una serie di concerti alla riscoperta della musica del grande compositore nelle location più suggestive della città.

Tra i momenti clou del programma autunnale non potevano mancare gli appuntamenti dedicati al buon cibo: ecco che dal 24 al 28 settembre la città della Zizzola ospiterà la nuova edizione di “Pro Loco in città”, che passa da uno a quattro giorni consecutivi, dal giovedì alla domenica. Una grande occasione per assaggiare le specialità gastronomiche del Piemonte cucinate come una volta.
E che dire ovviamente di uno dei simboli dell’autunno braidese, “Da cortile a cortile”, che domenica 4 ottobre permetterà ancora una volta di abbinare il meglio della tradizione culinaria con i più suggestivi scorci della città.

Dal 4 all’8 dicembre tornerà invece "Bra’s", la Rassegna della salsiccia di Bra: chef stellati celebreranno la salsiccia di Bra in abbinamento alle specialità della città della Zizzola: formaggio Bra Dop, riso, pane e ortaggi di Bra.

Ma il ricco programma dell’autunno braidese riserva momenti in grado di soddisfare tutti i gusti: l’appuntamento con gli Artisti di strada (18, 19 e 20 settembre), la terza edizione di Wab – Woman Art Bra, la biennale di arte contemporanea dedicata esclusivamente alle donne e alla loro creatività, il Ludobus per i più piccoli (4 ottobre) o la Notte dei Musei (14 novembre) solo per citarne alcuni.

Il programma completo delle iniziative si trova su www.turismoinbra.it. Per garantire la sicurezza dei partecipanti e al fine di evitare assembramenti, molte iniziative saranno con ingresso su prenotazione: si consiglia di verificare di volta in volta i dettagli di ogni singolo evento su www.turismoinbra.it e di accreditarsi all’ufficio Turismo e Cultura, chiamando il numero 0172/430.185.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium