/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2024, 11:36

Un nuovo pulmino al Centro Diurno di Cussanio

Donato da MenteInPace e acquistato con il contributo paritario di Fondazione Cr Fossano e Crt

Un nuovo pulmino al Centro Diurno di Cussanio

Il Centro Diurno di Cussanio ha un nuovo pulmino per le uscite dei suoi pazienti. Il mezzo è stato donato dall’associazione MenteInPace di Cuneo che lo ha acquistato con il contributo paritario delle fondazioni della Cassa di Risparmio di Fossano e di Torino

Alla consegna erano presenti il direttore generale dell’Asl CN1 Giuseppe Guerra, il presidente della Fondazione CRF Gianfranco Mondino (per Fondazione CRT aveva stanziato il contributo ancora l’ex presidente Giovanni Quaglia), gli psichiatri Andrea Barbieri e Mara Barcella in rappresentanza del direttore del dipartimento di Salute Mentale Francesco Risso, i presidenti di Diapsi Savigliano-Fossano-Saluzzo Lorenzo Lanfranco e di MenteInPace Filippo Manti

Il direttore generale Guerra: “Ringrazio tutti gli attori che hanno portato a compimento questa importante operazione, che consentirà di sostituire il vecchio mezzo con un altro quasi nuovo e più funzionale, i pazienti e gli operatori ve ne sono grati. Come sempre la Fondazione della Cassa di Risparmio di Fossano ha manifestato la propria disponibilità e l’ha tradotta in fatti, ringrazio il presidente Mondino e   Segretario Generale Monica Ferrero. Un grazie anche alla Fondazione Crt e all’allora presidente Giovanni Quaglia che è anche cittadino onorario di Fossano e non manca di far sentire la propria vicinanza al suo e nostro territorio. Grazie anche a Filippo Manti che ha seguito con i nostri uffici l’iter burocratico e si è prestato per consentire all’operazione di andare in porto”.  

Il presidente Mondino ha sottolineato l’impegno per il territorio e, in particolare, per la sanità e l’ospedale cittadino: “Abbiamo una banca in ottima forma, che macina utili, sempre in crescita e ciò consente alla Fondazione di restituirne parte al territorio. Per quanto riguarda la sanità, sia l’ospedale sia i servizi sul territorio, godono della nostra massima attenzione”.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium