ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 18 aprile 2024, 06:57

Tredici anni senza Pietro Ferrero. L'imprenditore gentile e visionario

Oggi l'anniversario della scomparsa dell'industriale, avvenuta nel 2011 in Sudafrica dove fu colpito da un malore mentre era in bicicletta. Più di diecimila albesi gremirono piazza del Duomo per il suo funerale

Pietro Ferrero, morì il 18 aprile 2011. Aveva 47 anni

Pietro Ferrero, morì il 18 aprile 2011. Aveva 47 anni

Era il 18 aprile 2011 quando il mondo apprendeva con sgomento la notizia della scomparsa di Pietro Ferrero, allora amministratore delegato del Gruppo Ferrero, colpito da un malore all'età di 47 anni, mentre si trovava in bici, una delle sue grandi passioni.

Era in Sudafrica, nella zona di Camps Day, sobborgo di Città del Capo, per un viaggio di lavoro insieme al padre Michele e ad altri dirigenti dell'azienda, impegnato a definire i dettagli per la costruzione di un nuovo stabilimento nei pressi di Johannesburg.

Al funerale, officiato dal segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone assieme al vescovo di Alba, avevano assistito in piazza Duomo almeno 10.000 persone.

A ricordarlo una funzione in suffragio, cui la famiglia industriale albese parteciperà in forma privata, come recita un necrologio pubblicato dai suoi cari.

"Nella ricorrenza del tredicesimo anno dalla dolorosa scomparsa del dottor Pietro Ferrero la mamma Maria Franca, la moglie Luisa con i figli John, Marie Eder e Michael, il fratello Giovanni con la moglie Paola e i figli Bernardo e Michele, lo ricordano con immutato affetto e amore

a tutti coloro che lo conobbero e lo stimarono mantenendo sempre viva la sua memoria. La Messa di commemorazione sarà celebrata in forma privata".

Pietro Ferrero, primogenito di Michele e fratello maggiore di Giovanni, era conosciuto e stimato come un leader lungimirante e un innovatore. Alla guida dell'azienda di famiglia, aveva saputo imprimere una spinta propulsiva, consolidando la sua posizione di leader nel mercato globale dei prodotti dolciari.

Oltre alle sue indubbie capacità imprenditoriali, Pietro Ferrero era un uomo di grande sensibilità e profonda umanità. Si distingueva per la sua attenzione al benessere dei dipendenti e per il suo impegno nel sostenere il sociale, dimostrando una sincera attenzione alle tematiche legate alla responsabilità d'impresa.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium