/ Attualità

Attualità | 09 dicembre 2023, 15:07

"Sguardi rivolti al sociale", il nuovo progetto all'Istituto S. Grandis di Cuneo

L'impegno abbraccerà il territorio cuneese, coinvolgendo Assopto Federottica Cuneo, Società San Vincenzo De’ Paoli e Caritas

"Sguardi rivolti al sociale", il nuovo progetto all'Istituto S. Grandis di Cuneo

Nuovo importante progetto all’orizzonte per gli studenti dell’indirizzo Ottico dell’Istituto “S. Grandis” di Cuneo: si tratta di un impegno che abbraccerà il territorio cuneese coinvolgendo tre associazioni di rilievo nel campo dell’ottica ma anche del sociale: Assopto Federottica Cuneo, Società San Vincenzo De’ Paoli e Caritas

Si tratta di un progetto che nasce dalla volontà di coniugare il servizio alla persona, mission preminente di questa scuola” afferma Milva Rinaudo Dirigente dell’IIS-Grandis di Cuneo “pur con le difficoltà presenti nella società odierna”.

Il progetto prevede che gli studenti del triennio dell’indirizzo Ottico eseguano della analisi visive a circa 20 persone, in condizioni di svantaggio segnalate dalle associazioni coinvolte e che, successivamente, si realizzino occhiali grazie al materiale che verrà generosamente fornito da Assopto Federottica Cuneo.

Il progetto si pone due obiettivi fondanti: uno di valore sociale, ossia dare voce e risposte concrete ad un bisogno di salute per dei cittadini che, per le più svariate ragioni (di natura spesso socio-economica), si vedono costrette a rinunciare finanche alla cura dei loro difetti visivi; il secondo è per gli studenti quello di concretizzare, attraverso un reale compito, ciò che si apprende quotidianamente sui libri di testo.  È da sottolineare quindi la forte valenza non solo formativa ma anche e soprattutto di grande spessore morale e sociale, che vedrà coinvolti in prima linea i ragazzi.

Il Progetto “Sguardi rivolti al sociale “ ha preso avvio giovedì 30 novembre 23 con l’inizio delle prime visite. Gli studenti, seguiti dai prof. Stefano Bellino, Sabina Prudenzano, Adriana Beltramone, Lara Tomatis, si occupano dell’accoglienza di tali candidati, dell’esame visivo, della scelta delle montature e delle lenti oftalmiche idonee e, come ultimo step, del confezionamento completo dell’occhiale e della sua consegna.

Tutto il materiale che si renderà necessario per la realizzazione del dispositivo visivo verrà fornito dagli ottici associati alla “Assopto Federottica Cuneo”, mentre tutte le attività pratiche connesse alla realizzazione stessa saranno svolte dagli studenti sotto l’attenta supervisione di un docente abilitato alla professione.

Questo progetto, frutto di un grande lavoro di squadra, è un’esperienza pionieristica, che ci auguriamo possa dare il “LA” per una futura continuità, al fine di offrire un servizio duraturo a quei cittadini che palesino uno stato di fragilità economica e sociale.

Grazie a questa fattiva collaborazione tra scuola e territorio, questa campagna si propone, inoltre, di dare una consapevolezza dell’importanza del benessere visivo ad un pubblico che sia il più vasto possibile, oltre ovviamente a fornire una formazione più efficace, incisiva ed orientata all’inclusione per gli studenti del corso Ottico dell’Istituto “S. Grandis”.

Lunedì 11 dicembre alle ore 16 presso l’aula magna dell’IIS Grandis Cuneo saranno consegnate le borse di studio “In memoria di Pietro Rosso – Ottico in Cuneo” rivolte a studenti che frequentano le classi 1^, 2^, 3^, 4^ e 5^ dell’IIS “S. Grandis” di Cuneo - indirizzo Ottico. Le cinque borse di studio dell’importo cadauna di euro 500 sono messe a disposizione dalla famiglia Rosso di Cuneo.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium