/ lavocedialba.it

lavocedialba.it | 05 giugno 2023, 06:59

Emozioni per il live della Controvento Nomadi Tribute Band a Castagnole Lanze

Ciliegina sulla torta la presenza sul palco di Beppe Carletti e Yuri Cilloni, storici volti dei Nomadi

Un momento del concerto (Foto Facebook)

Un momento del concerto (Foto Facebook)

Oltre due ore di concerto con i brani che hanno fatto la storia della musica italiana per una serata unica che ha visto protagonista sul palco di Castagnole Lanze la Controvento Nomadi Tribute Band.

Proprio nel tempio della musica nomade si sono dati appuntamento lo scorso 28 maggio i fans che hanno scaldato con cori e applausi la piazza. E pubblico in delirio quando ha fatto la sua comparsa tra i musicisti Beppe Carletti, storico tastierista e leader del complesso di Novellara, nato nel 1963, insieme al compianto Augusto Daolio. Con lui c’era pure un altro pezzo da novanta dei Nomadi, Yuri Cilloni, per una serata d’eccezione arricchita da canzoni che hanno fatto da colonna sonora a diverse generazioni.

Una lunga amicizia lega i Nomadi ai Controvento: sono stati proprio loro a produrre “Polvere bianca”, il primo cd della giovane formazione cuneese, che ha riscosso gradimenti e consensi in tanti palcoscenici e serate del tour. Come il famoso gruppo di Novellara, i Controvento sono affezionati al territorio, vantano un rapporto di complicità con il pubblico (persino in Liguria e nel vercellese, in cui hanno suonato e incantato in diverse occasioni) e si mantengono fedeli a semplici parole d’ordine musicali.

Tra i brani in scaletta non potevano mancare: Io vagabondo, Un pugno di sabbia, Un giorno insieme, Dio è morto, Crescerai, Ho difeso il mio amore, Canzone del bambino nel vento (Auschwitz), Io voglio vivere, Sangue al cuore e Dove si va. Tutti pezzi che testimoniano come i messaggi scritti nei testi siano rimasti coerenti nel tempo, raccontando il presente più difficile, la crisi, le difficoltà, ma anche la voglia di vivere e di esserci, lanciando urla di speranza.

Argomenti e tematiche che i Controvento intendono promuovere attraverso un’opera di sensibilizzazione che si concretizza anche grazie all’iniziativa di raccolta fondi a favore dell’Associazione “Crescerai” di Beppe Carletti, che sostiene progetti a favore delle popolazioni in difficoltà. Oltre alla musica anche la solidarietà.

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium