ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 23 aprile 2023, 09:35

"Il Giallo è un tentativo di dare ordine al mondo" – incontro a Bra con gli scrittori Enrico Pandiani e Fausto Vitaliano [VIDEO]

Ieri, sabato 22 aprile, la Città della Zizzola ha ospitato il festival noir che si snoda tra le più affascinanti dimore storiche piemontesi

"Il Giallo è un tentativo di dare ordine al mondo" – incontro a Bra con gli scrittori Enrico Pandiani e Fausto Vitaliano [VIDEO]

Si è tenuta ieri, sabato 22 aprile, a Bra una delle tappe di “Castelli in giallo", il festival di letteratura noir ospitato dalle più affascinanti dimore storiche piemontesi. Nella cornice di palazzo Traversa, due famosi giallisti, Enrico Pandiani e Fausto Vitaliano hanno presentato "Due video per un delitto" e "Omicidio al castello" i loro ultimi romanzi, per la prima volta rivolti ai lettori più giovani. L’incontro è stato moderato da Irene Ciravegna, che poi ha organizzato un laboratorio di scrittura un laboratorio di scrittura di racconti gialli rivolto ai ragazzi dai 10 anni. Una piacevole e divertente chiacchierata, in cui si è parlato di letteratura, ma anche di come il mondo è cambiato tra una generazione e l’altra.

Pandiani ha raccontato in particolare come si è appassionato del Giallo:

"Faccio parte della generazione per cui la lettura era il pane quotidiano, in un mondo senza le tecnologie di oggi. Mi ricordo che già all’ asilo "leggevo" le figure dei libri, e ho poi continuato. Quando ero più grande, mio zio mi ha passato un romanzo del Commissario Sanantonio [il protagonista di una celebre serie di romanzi di Frédéric Dard]. Dopo averlo letto, ho visto la luce. Ho così cominciato a scrivere storie poliziesche a fumetti. Poi, dato che questo non rendeva, mi sono occupato di infografica. Ma la passione per la scrittura non è venuta meno: in ogni momento libero buttavo giù qualcosa. Dopo vari tentativi, sono riuscito a pubblicare il mio primo romanzo nel 2009, dando inizio alla serie ‘Les italiens’. Il giallo, o meglio il noir, è il mio genere di riferimento: racconta la società in cui viviamo, le sue luci e le sue ombre".

Con Due video per un delitto", l’autore si è cimentato per la prima volta nella letteratura per ragazzi. "Scriverlo è stato un grande divertimento. L’ho concepito come un ‘Les italiens’ in versione giovanile, ambientandolo in barriera di Milano a Torino nella contemporaneità".

Vitaliano, invece, storico disegnatore di Topolino, ama il Giallo perché "compie un tentativo di dare ordine al mondo, che trova un senso grazie al lavoro del commissario. Lo apprezzo anche quando i protagonisti non sono supereroi, ma esseri umani, come Montalbano o come quelli dei romanzi di Pandiani. Anche nel mio libro i ragazzi assomigliano a quelli veri. Rispetto a quando sono stato giovane io, sono molte le differenze oggigiorno, ma rimane una costante: la forza del gruppo".

Castelli in Giallo è un progetto promosso dall’Associazione Amici di Castelli Aperti e sostenuto dalla Regione Piemonte. L’incontro a Palazzo Traversa è organizzato in collaborazione con il Comune di Bra.

Luca Sottimano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium