/ Agricoltura

Agricoltura | 03 aprile 2023, 17:46

Vinitaly, il Consorzio dell'Asti ha incontrato il presidente degli importatori Usa

Lo scorso anno 103 milioni di bottiglie vendute tra Moscato e Asti Spumante, per quasi un quarto dirette al mercato statunitense

Nella foto, da sinistra: Giacomo Pondini e Robert Tobiassen allo stand del Consorzio Asti Docg al Vinitaly

Nella foto, da sinistra: Giacomo Pondini e Robert Tobiassen allo stand del Consorzio Asti Docg al Vinitaly

Oggi a Vinitaly l’incontro tra il direttore del Consorzio Asti Docg, Giacomo Pondini, e Robert Tobiassen, il presidente degli importatori wine & beverage Usa (Nabi). Sul tavolo non solo le opportunità, le tendenze e i consumi nel primo mercato al mondo della domanda di vino italiano, ma anche le normative in materia e le strategie di promozione.

Nel 2022 il Consorzio Asti Docg ha chiuso le vendite a 103 milioni di bottiglie (+22% rispetto all’immediato pre-Covid). Di queste, 23 milioni relative all’export Usa.

Per il Moscato d’Asti gli Stati Uniti sono di gran lunga il primo mercato di esportazione, mentre per l’Asti Spumante rappresenta il terzo mercato export.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium