/ Sport

Sport | 18 marzo 2023, 14:49

Calcio Serie D. Vigilia di Vado-Bra, Floris: "Questa sfida rappresenta un ulteriore step di crescita per noi"

I giallorossi, quarti in classifica, sul campo del Vado, terzo con tre punti in più. Fischio d'inizio alle 15 di domenica

(foto andrea lusso)

(foto andrea lusso)

Una sfida complicata ed affascinante attende il Bra di Roberto Floris nella 32^di campionato. I giallorossi, quarti in classifica, fanno visita al Vado, terzo con sole tre lunghezze in più per una grande partita ad alta quota.

Entrambe le squadre provengono da un (lungo) momento di forma eccellente, ben descritto dai numeri: sei vittorie di fila per il Bra (senza subire gol), sette per i liguri allenati da Marco Didu (due sole reti al passivo).

Cuneesi in continua crescita, tecnica e mentale, pronti a giocarsi le proprie carte al cospetto di una big del girone.

Mister Floris dovrà rinunciare a Quitadamo, che non ha ancora recuperato appieno e purtroppo anche a Menabò, reduce da una botta nella partita con il Fossano che ne ha pregiudicato la possibilità di allenarsi regolarmente negli ultimi giorni. L'attaccante dovrebbe partire dalla panchina, al suo posto è pronto Pavesi.

Roberto Floris alla vigilia: "Abbiamo lavorato bene durante la settimana, preparando la partita senza particolare tensione. Ho cercato di trasmettere tranquillità alla squadra, pur nella consapevolezza che si tratta di una sfida importante. Non volevo caricarla troppo e liberare la mente dei ragazzi per non fare come contro il Sestri con cui abbiamo preso due gol nei minuti iniziali. Purtroppo non saremo al completo, Quitadamo non ha recuperato e Menabò partirà dalla panchina. Sappiamo che il nostro organico è un po' corto ma siamo abituati e pronti a disputare certe partite. Dobbiamo scendere in campo con la giusta serenità. Questo incontro rappresenta un ulteriore step di crescita per noi. Giochiamo contro una big del girone, con un budget triplo al nostro e sarà difficile. Sono certo che non sbaglieremo l'approccio, da questo punto di vista temevo di più la scorsa gara con il Fossano. Mi aspetto una partita diversa rispetto all'andata. Finì 0-0 ma riuscimmo ad esercitare un certo dominio concedendo nulla agli avversari che, invece, in casa loro, giocheranno diversamente. Ripeto, sappiamo che sarà molto dura, pareggiare o addirittura strappare una vittoria sarebbe il massimo per noi."

Fischio d'inizio alle 15 di domenica 19 marzo.

 

sdl

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium