/ Attualità

Attualità | 19 dicembre 2022, 11:45

Crollo al liceo Giolitti-Gandino di Bra: chiuse per sicurezze cinque aule, dimesso lo studente ferito

Stamattina il consigliere con delega alla Scuola Davide Sannazzaro ha avuto un incontro con gli studenti, che hanno chiesto rassicurazioni in merito alla sicurezza dell'edificio

Crollo al liceo Giolitti-Gandino di Bra: chiuse per sicurezze cinque aule, dimesso lo studente ferito

Ci vorranno ancora alcuni giorni per quantificare l'entità del danno dovuto al crollo avvenuto lo scorso 16 dicembre in un'aula del liceo Giolitti-Gandino di Bra. Sono infatti previsti per la giornata di domani 20 dicembre i sopralluoghi da parte degli ingegneri che si occupano dei controlli in questo istituto.

Nel frattempo, l'aula interessata dal crollo è stata posta sotto sequestro.

Sono state inoltre chiuse, in via preventiva, altre quattro aule. In totale, sono cinque le classi che, almeno fino al rientro a scuola dopo la pausa per le Festività, non saranno utilizzabili.

"Per ora si riesce a tamponare, tra classi in gita per la giornata sulla neve, disponibilità dell'Aula Magna e utilizzo dei laboratori. Al rientro, a gennaio, dovremo affrontare il tema degli spazi, non sufficienti senza quelle aule", spiega Davide Sannazzaro, consigliere provinciale con delega alla Scuola.

Stamattina ha incontrato, in videoconferenza, gli studenti dell'istituto braidese, che hanno chiesto rassicurazioni in merito alla sicurezza del loro istituto dove, lo ricordiamo, venerdì uno studente ha riportato una ferita alla testa, colpito da calcinacci e mattoni caduti dal soffitto. Il ragazzo è stato dimesso, fortunatamente non ha riportato conseguenze gravi, ma poteva andare decisamente peggio.

Nel pomeriggio è previsto un incontro anche con i rappresentanti dei genitori e con la dirigente scolastica Francesca Scarfì. Nelle prossime settimane un nuovo incontro, questa volta con i rappresentanti degli studenti.

Robaldo è pronto a firmare un decreto per un immediato intervento di messa in sicurezza, ma l'entità del danno è ancora in fase di valutazione.

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium