/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2022, 12:44

Santo Stefano Belbo, solidarietà e nuovi alberi nel “Boschetto dei Bambini” hanno accompagnato i bolidi del Trofeo delle Merende

Le colline del Moscato hanno fatto da cornice all'appuntamento conclusivo della Coppa Rally di zona. Sul primo gradino del podio i corridori di casa Stefano Santero e Mirko Pelgantini

Santo Stefano Belbo, solidarietà e nuovi alberi nel “Boschetto dei Bambini” hanno accompagnato i bolidi del Trofeo delle Merende

Un panorama mozzafiato ha fatto da cornice al Rally “Trofeo delle Merende”, disputatosi domenica 2 ottobre a Santo Stefano Belbo: a imporsi nella gara, appuntamento conclusivo della Coppa Rally di zona 2022, sono stati Stefano Santero e Mirko Pelgantini, su Skoda Fabia.

Il risultato della gara – con il tracciato a valorizzare le colline del Moscato – è stato chiaro fin da subito: già dalla prova di apertura, il pilota santostefanese ha confermato la leadership con tre successi parziali consecutivi, ai quali va aggiunto il terzo giro a Robini. La seconda piazza del podio è andata a Federico Santini e Marco Barsotti, mentre sul terzo gradino sono saliti Patrick Gagliasso e Dario Beltramo. Sempre sul fronte sportivo, Elwis Chentre, Jacopo Araldo e Federico Santini conquistano la finale nazionale.

Il Trofeo delle Merende è anche, tradizionalmente, un’occasione per fare qualcosa di concreto per il prossimo, mettendo la solidarietà al centro. “Io vinco nella ricerca”, l’associazione dedicata a promuovere lo studio di una cura per la fibrosa cistica, è infatti protagonista beneficiaria dell’iniziativa sportiva, che si impegna da sempre a devolvere i fondi raccolti anche ad altre associazioni locali.



Sempre sul fronte delle iniziative benefiche, grazie alla collaborazione con la Cooperativa Erica di Alba, anche quest’anno il Trofeo delle Merende ha fatto registrare la partecipazione al progetto Green Tires: obiettivo dell'iniziativa è la salvaguardia del patrimonio dell’UNESCO rappresentato dalle Langhe, grazie ad alcune azioni concrete e all’attivo coinvolgimento del pubblico. In particolare, grazie alla collaborazione con gli organizzatori, le emissioni prodotte dalle auto da rally verranno parzialmente compensate mediante la piantumazione di piante tartufigene donate al Comune, che sono state messe a dimora nel “Boschetto dei Bambini” in piazza Unità d’Italia.



“Siamo orgogliosi di aver nuovamente ospitato un evento, rispettoso dell’ambiente, che oltre alla parte sportiva gode di una forte rilevanza umana – commenta il sindaco di Santo Stefano Belbo, Laura Capra –. Avere la possibilità di vedere il nostro splendido territorio come scenografia naturale di un appuntamento di interesse nazionale non può che accrescere i nostri sentimenti di appartenenza e passione che ci legano ad esso. Questa data, insieme alle altre molteplici occasioni, contribuisce a rinsaldare l’immagine del nostro paese come appetibile approdo per il turismo, valorizzando di conseguenza le attività economiche che lo popolano”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium