/ lavocedialba.it

lavocedialba.it | 28 settembre 2022, 11:33

Il 7 e 8 ottobre a Bra "Incontri d'autore" con l'associazione culturale Orora

"Buoni piedi, buoni pensieri: rinascere camminando", questo il titolo della due giorni dedicata al rapporto tra mente e corpo nel rispetto della natura e dell'ambiente

Il 7 e 8 ottobre a Bra "Incontri d'autore" con l'associazione culturale Orora

Dopo il successo dell’edizione passata, incentrata sulle "Relazioni" tornano anche quest’anno gli "Incontri d’autore" organizzati dall’ associazione culturale Orora. L’evento si terrà venerdì 7 e sabato 8 ottobre a Bra e ha come titolo "Buoni piedi, buoni pensieri: rinascere camminando", richiamando l’idea che se si cammina bene, soprattutto nella natura, anche la testa ne trae beneficio. Il programma prevede 3 diversi appuntamenti: ne parliamo con Irene Ciravegna, vicepresidente di Orora.

Si inizia venerdì 7 alle 20.45 al cinema Vittoria con la proiezione del film "Linea 7.000. Un viaggio sostenibile alla scoperta del più lungo sentiero al mondo": il racconto di un viaggio attraverso l’Italia alla scoperta dei suoi parchi naturali. "Il regista, Giacomo Piumatti, è braidese: come l’anno scorso, in cui avevamo invitato Stefano Sardo per il suo film Una relazione, il nostro obiettivo è dare spazio a eventi e artisti del nostro territorio". Al film seguirà un dibattito tra il regista e l’autore Gian Luca Gasca.

Si continua sabato mattina alle 9.30 sempre al Vittoria con una conferenza dal titolo "Camminare: luoghi, modalità, benefici fisici e psicologici". "In questa occasione interverranno diverse persone che da tempo organizzano cammini, come Elio Sabena di Trekking in Langa e Stefano Marani presidente dell’Associazione "Un'altra Grecia".  Oltre a loro, presenti anche l’assessore all’ambiente Daniele Demaria, la sezione braidese del CAI, Andrea Cauda dell’Ecomuseo delle Rocche e Gino Scarsi per il progetto "Salva Rocche".

Si chiude sabato alle 17 all’associazione Il Fondaco: Davide Longo, carmagnolese ma liceale a Bra, ora insegnante alla scuola Holden, presenta il suo ultimo romanzo "La vita paga il sabato". "Un giallo ambientato nelle nostre montagne con protagonisti due detective che riescono a risolvere un delitto grazie alla conoscenza di tutti i sentieri che percorrono. Lo stesso Longo è un gran camminatore e amante della montagna".

Il tema al centro degli incontri richiama perfettamente la mission di Orora, che da quattro anni organizza a Bra il festival dello Yoga. "Siamo un’associazione che da sempre si occupa del benessere delle persone, in maniera olistica. Siamo organismi viventi immersi in un’ambiente: il benessere è impossibile se quest’ultimo è malato. L’approccio dunque più sano è il cammino, come vera immersione nella natura, senza i filtri dei mezzi di trasporto. Se vogliamo essere in equilibrio con l’ambiente, dobbiamo avere un rapporto di attenzione e cura verso di questo, non aggressivo", conclude Ciravegna.

L’ingresso a tutti gli appuntamenti è gratuito grazie a un contributo del Comune di Bra, che Ciravegna ci tiene a ringraziare per il sostegno.

Luca Sottimano

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium