/ Economia

Economia | 11 agosto 2022, 07:00

L'esperienza unica della guida su pista

Molto spesso, in prossimità degli eventi celebrativi in cui si deve pensare ad un regalo, non si deve mai escludere la possibilità di essere originali.

L'esperienza unica della guida su pista

Molto spesso, in prossimità degli eventi celebrativi in cui si deve pensare ad un regalo, non si deve mai escludere la possibilità di essere originali. Per regalare un’esperienza unica ed indimenticabile, guidare un’auto per professionisti su una pista consente di vivere l’adrenalina del circuito con le auto dei propri sogni.

Tante sono le realtà che offrono prove di auto su strada e su pista, insieme al supporto continuo di istruttori qualificati al servizio dei clienti e delle vetture. Queste sono spesso di un certo calibro e possono essere riassunte in : Ferrari, Lamborghini, Porsche, Subaru, Alfa Romeo e Abarth. Spesso chi promuove queste esperienze, offre non soltanto la possibilità di percorrere un giro autonomamente su una vettura incredibile, ma propone anche esperienze su ghiaccio e neve, su rally, nonché l’opportunità di affrontare degli autentici corsi Improntati all’abbinamento della carriera di pilota, fino ad organizzare incentives ed eventi aziendali.

Il vantaggio di dire si a un’esperienza di questo tipo, risiede nel fatto che è possibile provare

l’ebbrezza della velocità su un’auto sportiva, ma con un’assistenza in totale sicurezza.

Le esperienze in pista più selezionate

La Ferrari 458 è uno dei modelli più selezionati da chi intraprende questa tipologia di esperienze. Per diventare infatti un vero pilota al volante, questo modello di Ferrari è tra i più compatti, tra le tante super auto realizzate da Maranello.

In seconda battuta, tra i modelli più apprezzati si posiziona la Lamborghini Huracan Evo, ovvero la gran turismo più autentica dell’intera casa di Sant’Agata. Questa macchina possiede ben 10 cilindri e circa 610 cavalli: il tutto si traduce in un’autentica guida estrema.

Infine tra le esperienze che conducono verso una vera e propria guida al limite, si posiziona la guida sportiva della Biposto Honda, incredibilmente coinvolgente e ruggente.

Le differenze: cosa cambia tra la strada e la pista?

Le vetture che i giornalisti di automobili sportive testano, possono essere provate in pista o, alternativamente, su strada. Nel primo scenario le prestazioni della vettura, come   ad esempio la velocità massima registrata in fondo al rettilineo, delle varie automobili, appartenenti allo stesso modello durante il passare del tempo, o anche delle differenti auto, sono confrontabili tra di loro e le registrazioni telemetriche sono complete (per esempio la velocità, i consumi, l’accelerazione, la frenata in curva, l’angolo di sterzata ). Nello scenario in cui le auto non vengano testate in pista, la prova è relativa alle apparenze dentro la pista di un’auto nel suo uso semplice. Quindi una macchina da città per esempio viene provata per le strade di una città e se ne analizzano non le prestazioni misurabili ma i tratti qualitativi, come la facilità di guida. Allo stesso modo, se si prova un fuoristrada, questo viene valutato, in una carreggiata non asfaltata per capirne meglio gli angoli di attacco, la forza e la sua la manovrabilità. 

Non solo potenza: l’analisi della forma

Delle auto che si analizzano, il primo giudizio ricade sul design. Capire l’aspetto dell’auto permette di avere importanti informazioni sulla sua staticità e performance su strada. Anche gli interni vengono analizzati: per questi  vengono infatti  valutate le strumentazioni tecnologiche, le finiture, le cuciture e i materiali utilizzati, nonché le forme del cruscotto, del volante e della posizione del guidatore. La valutazione riguarda anche le funzionalità della strumentazione tecnologica, la sua praticità e facilità di utilizzo durante la guida. Infine viene messa in atto la parte dinamica della prova, per valutare le prestazioni dell’automobile nel suo uso concreto su asfalto.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium