/ Attualità

Attualità | 05 giugno 2022, 17:50

Bra, da periferia a museo a cielo aperto: la grande bellezza e pulizia di strada Crosassa

Un luogo dove la street art di Giovanni Botta fiorisce anche grazie all’opera dei volontari di Spazzamondo

Il gruppo di volontari della comunità Laudato si’ di Bra, che ha aderito a Spazzamondo, ripulendo strada Crosassa

Il gruppo di volontari della comunità Laudato si’ di Bra, che ha aderito a Spazzamondo, ripulendo strada Crosassa

Chi conosce strada Crosassa? Forse non tutti sanno che questo tratto di collegamento tra Bra e la frazione Bandito, nella porzione incastonata tra il Big Store e la Casa del commiato Luce di Speranza, un tempo era molto diverso da come appare oggi. In origine era una semplice e comune strada che a un certo punto si infilava tra i piloni della tangenziale.

La svolta è arrivata grazie ai murales e ai graffiti che parlano di storia, arte, fede, legalità, con personaggi come Falcone e Borsellino, Chiara Lubich, Mandela, Teresa di Calcutta, Pertini, Anna Frank, papa Francesco, solo per citarne alcuni.

È la street art, arte spontanea diventata uno dei più potenti linguaggi di comunicazione, grazie a un forte impatto sentimentale e una suggestione che svela il fermento culturale intrinseco alla realtà urbana.

Fatto sta che strada Crosassa interpreta questa nuova forma di linguaggio e il perno delle opere realizzate è il messaggio di pace e di bellezza che comunicano. Ma come è passata dall’essere una zona di periferia a rassegna artistica? Questa è davvero una bella storia, che meritava di essere raccontata. E noi l’abbiamo fatto con uno slalom tra quei piloni di cemento che sono diventati tela per il pennello di Giovanni Botta, a dimostrazione che l’arte, quella vera, non ha bisogno di fiere e di accademie. Bastano un secchio di colore e la libertà espressiva per sentirla respirare.

Non possiamo che ringraziare per queste magnifiche opere donate alla città da questo bravo street artist, che anche adesso sta continuando a dipingere altri nomi famosi su altri piloni, per la gioia degli occhi.

E visto che di buone notizie ce n’è davvero bisogno, eccone un’altra: nella giornata di sabato 4 giugno un gruppo di volenterosi braidesi della comunità Laudato si’ Bra 2, hanno aderito all’iniziativa “Spazzamondo” e si sono dati appuntamenti proprio in strada Crosassa per ripulire e bonificare quella che ormai è diventata una mostra d’arte a cielo aperto. Una destinazione artistica e pure ecologica. La Venere di Botticelli ringrazia!

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium