/ Attualità

Attualità | 13 dicembre 2021, 10:30

Qualità della vita, Cuneo perde terreno: forti sull’ambiente, meno in cultura

Il capoluogo della Granda perde 14 posizioni rispetto allo scorso anno: è il territorio col trend negativo peggiore dell'intera regione. Nella classifica de "Il Sole-24 Ore" trionfa Trieste, davanti a Milano e Trento

Qualità della vita, Cuneo perde terreno: forti sull’ambiente, meno in cultura

Giunta alla 31^ edizione la classifica redatta da Il Sole 24 Ore partita nella 1990 relativa alla qualità della vita. Come ogni anno la redazione del quotidiano economico milanese prende in esame diversi parametri per valutare la vivibilità dei territori.

Tra le 107 province italiane ad avere la meglio è Trieste che con un punteggio sugli indicatori di 580,89 guadagna quattro posizioni rispetto allo scorso anno e si piazza davanti al capoluogo lombardo Milano, che comunque conquista 10 posizioni piazzandosi al secondo posto. Nel gradino più basso del podio, come lo scorso anno, troviamo Trento.

Nella top 10 nell’ordine a seguire ci sono Aosta, Bolzano, Bologna, Pordenone, Verona, Udine e Treviso.

Scorrendo la classifica la prima piemontese è Torino che perde 10 posizioni e si piazza al 31° posto.  Subito dopo, ma con trend in risalita di 10 posizioni rispetto al 2020, c'è Novara.

Medaglia di bronzo nella classifica dei territori piemontesi per la nostra provincia che si piazza 34^ e con un punteggio sugli indicatori di 508.  Rispetto al 2020 perde 14 posizioni: è il territorio con il numero più alto di posizioni perse tra i capoluoghi piemontesi.

In regione seguono Vercelli (48^ conquista 5 posizioni rispetto all’ultima analisi), VCO (50° come l’anno scorso), Biella (59°, perde 2 posizioni), Asti (65^, 5 posizioni in avanti rispetto al 2020) e Alessandria (70°, +5 rispetto allo scorso anno).

Restando sulla nostra provincia, Cuneo spicca, come ogni anno, nei parametri che riguardano ambiente e servizi, ricchezza e consumi e sicurezza. Ma per quanto cultura e tempo libero gli indicatori gli indicatori sono da bassa classifica.

Per quanto riguarda la categoria ‘affari e lavoro’ Cuneo è 29^ (in discesa), molto dietro al capoluogo Torino che si attesta alla sesta posizione. Mentre su ‘ricchezza e consumi’ è 21^, in discesa, quarta in provincia dietro a Biella, Torino e Novara.

In 'demografia, società e salute' è 67^, in salita rispetto allo scorso anno, anche qui molte posizioni indietro rispetto a Torino (27^).

Mentre ottimi risultati per quanto riguardo ambiente e servizi: Cuneo è 9^ in salita rispetto allo scorso anno, è primo in Piemonte.

Buoni risultati anche per giustizia e sicurezza, 11^, in salita, tra i primi in Piemonte.

Se in ambiente e sicurezza siamo da 'top 10', lo stesso non si può dire di cultura e tempo libero (81^ in classifica), fanalino di coda in Regione.

Tra i nuovi parametri c’è quest’anno la ‘qualità della vita delle donne’, dove Cuneo si attesta al 35° posto, la quarta del Piemonte.

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium