/ Attualità

Attualità | 06 luglio 2020, 13:11

Bra, il sindaco Fogliato nomina l’assessore chiamato a sostituire il dimissionario Borrelli

La sostituzione arriva a cinque giorni dal passo indietro del titolare di Manifestazioni, Sport e Ambiente, seguito all’avviso di garanzia nell’inchiesta sull’ndrangheta. Il nome del suo sostituto verrà ufficializzato nel tardo pomeriggio di oggi, dopo la comunicazione ai capigruppo

Il sindaco braidese Gianni Fogliato

Il sindaco braidese Gianni Fogliato

E’ atteso per il tardo pomeriggio di oggi, lunedì 6 luglio, l’annuncio del nome col quale il sindaco braidese Gianni Fogliato provvederà a sostituire nella propria Giunta l’assessore Massimo Borelli, dimessosi dall’incarico all’indomani della notizia del suo coinvolgimento nell’indagine che ha portato alla scoperta di una cellula dell’ndrangheta attiva nella città della Zizzola.

Nelle prossime ore il primo cittadino provvederà a firmare il decreto di nomina del nuovo componente la sua Giunta, il cui nome verrà poi comunicato alla conferenza capigruppo convocata per le ore 18.

Un passaggio istituzionale al rispetto del quale si lega il riserbo che lo stesso primo cittadino intende mantenere sull’identità della figura scelta per raccogliere le deleghe fino a martedì scorso in capo al dimissionario Borrelli: Grandi Eventi, Mobilità, Sport, Rifiuti e Ambiente.

"Dopo essermi consultato con la mia Giunta e la maggioranza che la sostiene ho ritenuto che Bra dovesse poter contare su una persona che possa seguire in modo preferenziale questo importante pacchetto di incarichi – spiega Fogliato, interpellato dal nostro giornale, escludendo quindi l’ipotesi di una spartizione delle deleghe tra gli altri componenti dell’esecutivo –. Questo anche perché, per una minima differenza nella sua popolazione, la normativa impone alla nostra Amministrazione di operare con due assessori in meno di quanto può ad esempio fare la vicina Alba, mentre gli impegni delle due giunte sono praticamente analoghi".  

"Abbiamo voluto procedere in tempi rapidissimi con una scelta che possa restituire ai cittadini un’Amministrazione in grado di operare nel pieno della sua efficienza, rimanendo al contempo convinti, sempre nel pieno rispetto del lavoro di inquirenti e magistrati, che Massimo Borelli potrà e saprà dimostrare quanto prima la propria estraneità ai fatti che gli vengono contestati", prosegue il sindaco, informando poi di come "nessuna richiesta di produrre documentazione è al momento giunta dagli inquirenti agli uffici del Comune di Bra".

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium