/ Cronaca

Cronaca | 28 maggio 2020, 11:19

Dall’acqua contaminata alle case da sanificare: così il Covid-19 ispira il ritorno in azione dei truffatori

Ondata di segnalazioni dai Comuni di Langhe e Roero. Da Farigliano l’indicazione di un auto sospetta: "Prestate attenzione a una Tiguan blu"

Foto di Barbara Guazzone

Foto di Barbara Guazzone

Guarene, Neive, Canale, ora Farigliano. Sono diverse le segnalazioni che arrivano da varie zone di Langhe e Roero circa la presenza di possibili truffatori pronti a carpire la buona fede di ignari cittadini, meglio se deboli e indifesi, con le scuse più varie.

L’ultima in ordine di tempo è quella che giunge da Farigliano, dove il responsabile della Polizia locale, l’agente Elio Chiappa, rende conto di come "nei Comuni limitrofi sono stati segnalati soggetti dediti alle truffe ai danni di anziani. Per gli spostamenti i truffatori utilizzano un’autovettura Volkswagen Tiguan di colore blu con targa clonata EA892SC". “Non aprite – è la raccomandazione dell’agente –, ma contattate immediatamente la Polizia Locale di Farigliano al numero 335/7817603 o il numero unico di emergenza 112".

Nella giornata ieri, mercoledì, un avviso simile era arrivato dal Comune di Canale: "Abbiamo ricevuto informazione che c’è una donna che gira per Canale dicendo che sta distribuendo le mascherine e chiedendo intanto di firmare dei fogli. La distribuzione delle mascherine, consegnate della Regione, è ancora in corso dal Comune, ma i volontari sono tutte persone conosciute di Canale e non chiederanno mai di entrare in casa o far firmare dei fogli. La consegna delle mascherine avverrà sempre gratuitamente e senza che il volontario chieda di entrare in casa, ma all’interno della buca della lettere della singola abitazione o del condominio".
.
Dalle mascherine alla sanificazione degli ambienti il passo è breve. Qui siamo a Neive, dove sempre dal Municipio si mette in guarda su "una persona che cerca di introdursi nelle case dicendo di essere stato mandato dal Comune per la sanificazione degli ambienti. E' falso. Il Comune non ha mandato nessuno presso le abitazioni per nessun motivo. La persona in questione è di media altezza, porta i capelli di media lunghezza brizzolati, indossa una giacca verde con la scritta 'Stop'. Carabinieri e polizia municipale stanno conducendo controlli sul territorio".

Truffatori in zona che chiedono di entrare nelle abitazioni per verificare l'acqua inquinata da Covid era invece il monito arrivato nei giorni scorsi dalla Polizia Municipale di Guarene, che ovviamente invita eventuali malcapitati a non aprire la porta a sconosciuti e ad avvisare prontamente le (questo il numero della Municipale guarenese: 335/1007300) del caso di sospetti.

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium