/ Attualità

Attualità | 26 novembre 2019, 11:19

La Nutella sta bene in famiglia. Giovanni Ferrero: nessuna ipotesi di quotazione in Borsa

Il presidente della multinazionale albese interpellato sugli assetti futuri del gruppo: "Non prevediamo assolutamente forme di quotazione pubblica nel medio termine". Soddisfazione per i primi risultati dei Nutella Biscuits: "Vanno bene, secondo e oltre le aspettative"

Giovanni Ferrero, con la madre Maria Franca Fissolo, la moglie Paola Rossi e la nuora Luisa Strumia

Giovanni Ferrero, con la madre Maria Franca Fissolo, la moglie Paola Rossi e la nuora Luisa Strumia

"Sa perché ho potuto fare tutto questo? Per il fatto di essere una famiglia e di non essere quotati in Borsa: questo ha permesso di crescere con serenità, di avere piani di lungo periodo, di saper aspettare e non farsi prendere dalla frenesia dei su e giù quotidiani".
Questa, riportata da Mario Calabresi in un’intervista pubblicata dal quotidiano 'La Stampa' all’indomani della sua scomparsa, la spiegazione che il cavalier Michele Ferrero dava circa la ritrosia con la quale, durante tutta la sua lunga e fortunata carriera di capitano d’industria, il fondatore della multinazionale albese aveva guardato al tema della Borsa e alla possibilità – sempre accuratamente evitata – di cercare in quella sede i capitali necessari a far crescere la propria creatura.

Una visione che sembra ora improntare anche le strategie del figlio Giovanni, ora a capo di una multinazionale che sotto la sua guida ha certamente abbandonato il tabù di uno sviluppo da compiersi esclusivamente per linee interne – come riprovano le diverse acquisizioni compiute da Alba negli ultimi anni –, ma che si conferma convinto sostenitore del modello paterno per quanto riguarda l’opportunità di mantenere la proprietà nelle mani della famiglia. Mani peraltro particolarmente solide, come dimostrano le classifiche che periodicamente annoverano lo stesso Giovanni e la madre Maria Franca Fissolo tra le persone più facoltose dell’intero pianeta.  
"Attualmente siamo molto felici di poterci concedere il lusso di una governance di medio lungo termine per cui non prevediamo assolutamente nessuna forma di quotazione pubblica nel medio termine", ha confermato ieri Giovanni a Milano, interpellato sul tema a margine dell'inaugurazione del nuovo campus dell’Università Bocconi.

Mentre a chi gli chiedeva qualche primo riscontro circa il recente lancio anche in Italia dei Nutella Biscuits ha confermato che "stanno andando bene secondo e oltre le aspettative".
Nutella, ha aggiunto, "è diventato più che un iconico 'love brand', un fenomeno di aggregazione sociale, di costume italiano in cui si celebra un rapporto d'amore con questa grande marca. Sta andando al di là delle aspettative. Quindi siamo fiduciosi per il successo della marca".

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium