/ Viabilità

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità | 04 agosto 2019, 12:25

Corso Europa ad Alba, Boeri: "Cambiamo il Corso, come promesso in campagna elettorale perché per noi le promesse sono promesse"

Il presidente del consiglio comunale risponde agli attacchi della ex maggioranza Marello

Corso Europa ad Alba, Boeri: "Cambiamo il Corso, come promesso in campagna elettorale perché per noi le promesse sono promesse"

Riceviamo e pubblichiamo lettera di Domenico Boeri, presidente del consiglio comunale di Alba, in merito alla viabilità di Corso Europa.

"Sulla volontà di questa amministrazione di rivedere l'assetto di Corso Europa ho letto e sentito di tutto da parte della ex maggioranza.

Ho letto di deriva ideologica e di diminuzione degli incidenti in Corso Europa, di soldi sprecati per uno studio ecc.

Vorrei far presente che, nel corso, gli incidenti  non sono diminuiti ma sono aumentati. Molto significativi sono gli incidenti con danni ai pedoni ed ai ciclisti che sono  passati da zero nel 2014 a 2 nel 2015 (anno in cui si è tracciata la pista ciclabile), per arrivare a 5 nel 2018. Mentre gli incidenti totali nel 2014 erano 8 nel 2015 sempre 8, nel 2016 ben 22 per attestarsi a 15  nel 2017  e  a 13 nel 2018.

Ricordo anche che il progetto fu fatto senza finanziare un rilievo dell'esistente, tant'è che ampi tratti di corso Europa hanno una pista sicura e protetta a lato marciapiede e ne è stata tracciata un'altra su carreggiata con i noti problemi di sicurezza. 

Tutto questo grazie alla nuova viabilità del corso o meglio alla vera deriva ideologica quella voluta da Marello & C. 

Cambiamo il Corso, come promesso in campagna elettorale perché per noi le promesse sono promesse non come per Marello che le promesse sono cose dette e nulla più, per renderlo sicuro e fermare quella deriva ideologica della sinistra albese".

redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium