Attualità - 28 aprile 2022, 15:49

"Per Aspera ad Astra": l'ascesa dell'enogastronomia ad Alba grazie a otto patriarchi [VIDEO]

Il Comune ha lanciato il trailer che riassume il progetto dedicato a Pio Boffa, Beppe Colla, Luciano Degiacomi, Raoul Molinari, Giacomo Morra, Roberto Ponzio, Renato Ratti e Gigi Rosso, personaggi che hanno saputo valorizzare Langhe, Roero e Monferrato

Gli otto patriarchi dell'enogastronomia di Alba, Langhe, Roero e Monferrato (Frame video Per Aspera ad Astra)

Gli otto patriarchi dell'enogastronomia di Alba, Langhe, Roero e Monferrato (Frame video Per Aspera ad Astra)

Dietro ad ogni successo ci sono sempre grandi uomini che hanno creduto in ciò che stavano facendo. Alba e il suo territorio hanno dato i natali a molti di loro, in diversi ambiti.
E, grazie alle loro visioni sul futuro, diversi aspetti sono migliorati, passando “attraverso le asperità fino alle stelle”. Proprio così: il Comune di Alba lancia oggi, giovedì 28 aprile, sul suo canale YouTube, il trailer del progetto “Per Aspera ad Astra” (guarda il video), nell’ambito delle iniziative di Alba Città Creativa UNESCO per la Gastronomia in collaborazione con la Fondazione Radici.
Un trailer che riassume come, attraverso otto video, saranno raccontate le storie dei grandi patriarchi dell’enogastronomia albese: Pio Boffa, Beppe Colla, Luciano Degiacomi, Raoul Molinari, Giacomo Morra, Roberto Ponzio, Renato Ratti e Gigi Rosso.

Martedì 3 maggio, alle ore 20.30 con una serata al Teatro Sociale “G. Busca”, si ricorderà Pio Boffa, scomparso il 17 aprile 2021, che rivivrà nel video a lui dedicato.
La famiglia e gli amici si alterneranno sul palco per ripercorrere insieme la sua vita di imprenditore e di uomo, con la partecipazione di Gregory Balogh, amico di famiglia ed ex presidente di Maisons Marques & Domaines USA, importatore esclusivo della cantina Pio Cesare negli Stati Uniti. La serata è gratuita ed è ancora possibile prenotarsi al seguente link: https://bit.ly/3JUCHSe.

GUARDA IL VIDEO



Emanuele Bolla, assessore al turismo, riassume così questo importante progetto: «Siamo ad un punto in cui abbiamo raggiunto livello straordinari sul territorio e vogliamo proseguire questo percorso di valorizzazione in chiave enogastronomica che si intreccia all’aspetto culturale. Per fare questo partiamo dalle radici, rappresentate dagli otto patriarchi che raccontiamo al pubblico nei video a loro dedicati.

Un gesto che vuole ringraziarli e celebrarli per quello che hanno fatto per Alba ed il territorio, e un momento per fare il punto su dove siamo e su dove vogliamo andare. Nei video questi personaggi rivivono anche attraverso le parole di chi ha lavorato con loro.

Dopo l’appuntamento di alcuni giorni fa dedicato a Degiacomi, il 3 maggio ricorderemo Pio Boffa, per poi organizzare altre serate a tema per ognuno dei patriarchi che rappresentano importanti tasselli culturali di Alba, Langhe, Roero e Monferrato».

Un territorio che conferma così di essere unico, percepito dai visitatori come un luogo dove non solo dove si mangia e si beve bene, ma dove la gastronomia è anche tradizione e storia di un’intera comunità sotto il punto di vista culturale.

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU