/ Politica

Politica | 24 giugno 2024, 07:00

Unione Montana Valle Stura verso il rinnovo delle cariche

Con le ultime elezioni è decaduto anche il presidente Loris Emanuel. Una volta eletti tutti i 17 rappresentanti, sia delle minoranze che delle maggioranze di ciascun Comune, si avrà il nuovo Consiglio che eleggerà chi sarà alla guida. Probabile la prima seduta entro agosto

Unione Montana Valle Stura verso il rinnovo delle cariche

Dopo le elezioni comunali anche gli assetti dell'Unione Montana Valle Stura subiranno dei cambiamenti.
Per due mandati consecutivi alla guida dell'ente c'è stato Loris Emanuel, sindaco di Moiola.
Confermato per un terzo mandato da quest'ultima tornata elettorale delle amministrative, sarà da vedere se si ricandiderà anche per la carica di presidente dell'ente montano.

Tutte le cariche andranno rinnovate alla luce dei risultati delle urne, da cui sono stati eletti anche due nuovi sindaci in valle.
Nuovi volti e nuovi possibili equilibri, che andranno ritrovati.

Attualmente la Giunta uscente, oltre al presidente, è composta dagli assessori Roberta Robbione (sindaco di Borgo San Dalmazzo), Adriano Bernardi, Paolo Bottero (confermato sindaco a Gaiola), Rocchia Sabrina (confermata sindaco a Pietraporzio).

Oggi, lunedì 24 giugno, presso la sede di Demonte ci sarà l'assemblea dei sindaci di valle per iniziare ad esaminare al proprio interno le possibili disponibilità

Solamente dopo l'individuazione dei rappresentanti delle minoranze di ciascun Comune, oltre ai delegati eletti dai rispettivi consigli comunali, si avrà il nuovo Consiglio dell'Unione Montana Valle Stura.

Saranno in tutto 17 i componenti: 13 i rispettivi rappresentanti delle maggioranze delle Amministrazioni e i 4 rimanenti vengono eletti tra le rispettive minoranze.
In questo caso vengono riunite tutte le minoranze dei 9 comuni, escluso Borgo San Dalmazzo che essendo un Comune al di sopra dei 10mila abitanti ha diritto a 5 rappresentanti di minoranza, gli altri 8 rimanenti ne hanno 3.

I 29 rappresentanti di minoranza vengono, quindi, convocati dal sindaco di Borgo San Dalmazzo per eleggere i loro 4 rappresentanti che siederanno in Consiglio dell'Unione Montana. Intanto ciascun Consiglio comunale elegge il proprio delegato. Una volta composto il Consiglio con i 17 rappresentanti si riunirà per eleggere il presidente, con relativa Giunta e programma.

Presumibilmente entro agosto potrà essere convocata la prima Assemblea del nuovo Consiglio, e si saprà quindi il nuovo presidente.

Sara Aschero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium