/ Sport

Sport | 27 maggio 2024, 17:17

Supermoto - Sessanta piloti a Busca per il “Memorial Enrico Veglia”

Numerose le manche disputate, con duelli, sfide emozionanti e qualche scivolata

Podio SM1 Pro, da sinistra Andreotti, Navarria e Cucchietti

Podio SM1 Pro, da sinistra Andreotti, Navarria e Cucchietti

Ieri, domenica 26 maggio, sul Circuito Internazionale di Busca si è disputata la seconda prova del Campionato interregionale Lombardia - Piemonte e Liguria di Supermoto, che ha fatto registrare ai nastri di partenza una sessantina di iscritti, suddivisi in più categorie.

Le favorevoli condizioni meteo hanno consentito una buona affluenza di pubblico, che ha assistito alla manifestazione messa a calendario dal Moto Club Busca e dai gestori del Kart Planet.

Il direttore di Gara Federica Mottin, coadiuvata da Denise Burzio e assistita dal commissario di Gara Simona Scarpuzza, ha svolto egregiamente il proprio compito, gestendo bene la situazione anche nei momenti più “caldi”.

I primi a scendere in pista sono stati i conduttori della classi SM4 Fast e SM4 Pro, che corrono esclusivamente sul percorso stradale, tutti insieme, ma con classifiche separate.

Nella SM4 Fast il vincitore assoluto è risultato essere Renato Cuomo (Honda-Lom-Moto Club 777), che ha preceduto Mescheil Barsom Tadros (Husqvarna-Lom-Motorclubmi Racing Team) e Luca Malfatto (TM-Pie-Acqui Terme), con il locale Christian Costamagna (TM-Pie-Busca) in sesta posizione.

Nella SM4 Pro la vittoria è andata a Samuele Brusorio (Hsq-Lom-8biano), che si è lasciato alle spalle Riccardo Borgogno (TM-Pie-Busca) e Fabio Pizzetti (KTM-Lom.8biano).

E’ stato poi il turno delle categorie SMAma, SMLady, SMYoung, SM3 e SM5, che hanno corso sul tracciato completo di salti, con Andrea Ferrero (Hon-Pie-Ceva), cugino di Enrico Veglia, vincitore della categoria SMAma in sella alla moto del pilota scomparso, seguito da Lorenzo Surace (Hon-Lom-Vimercate) e da Mattia Rimoldi (KTM-Lom-New Mac). Quinto Marco Pisarra (Hon-Pie-Busca).

Sara Acefalo (HSQ-Lom-Cairatese) ha fatto sua la SMLady, regolando Giulia Sala (TM-Lom-Oggiono) e Federica Milani (Hon-Lom-Mr13), mentre tra i giovani della SMYoung la vittoria è andata a Michael Diodato (GasGas-Lom-Cervellin), seguito da Giorgio Trovato (KTM-Pie-Boars  Nest Stazzano).

Lorenzo Giolo (KTM-Lom-Onda Verde) si è aggiudicato la SM3, davanti a Matteo Mazzaferro (GasGas-Pie-Boars Nest Stazzano) ed a Lorenzo De Berchi (Hon_Pie-Boars  Nest Stazzano). La SM5, infine, è stata appannaggio di Alessandro Mantia (Hon-Lom-Oggiono), che ha preceduto Luca Dodaro (Hon-Lig-Segno) e Massimiliano Carboni (Hon-Pie-Vittorio Alfieri).

La gara più prestigiosa, quella riservata alle categorie SM1 Fast e SM1 Pro ha salutato la vittoria di Mattia Negri (Hon-Lom-8biano) nella Fast, seguito da Simone Parani (Hon-Pie-Orbassano Racing) e da Matteo Pido (TM-Pie-Bellinzago), mentre nella Pro è salito sul podio più alto Antonino Navarria (Hon-Lom-Cremona), affiancato da Matteo Andreotti (TM-Lom-Como 1903), secondo, e da Mauro Cucchietti (Hon-Pie-Orbassano Racing), terzo. In quarta posizione si è piazzato il veterano Gabriele Gianola (HSQ-Pie-Vittorio Alfieri).   

Hanno concluso la bella giornata le premiazioni, presentate da Alessandro De Gregori, referente FMI per l’educazione stradale ed orchestrate dai responsabili supermoto di Lombardia e Piemonte, rispettivamente Luca D’Addato e Gabriele Gianola che, oltre alle targhe hanno consegnato agli autori del giro più veloce il “Memorial Enrico Veglia”, messo in palio dai parenti dello sfortunato pilota, scomparso in giovane età.

Erano purtroppo assenti, per la Prima Comunione della bambina, moglie e figli di Enrio Veglia, che avevano però fatto una capatina nel pomeriggio del sabato.

Il trofeo, appositamente coniato, è stato assegnato ai conduttori autori del giro più veloce, che sono risultati essere: Renato Cuomo (SM4 Fast), Elia Crotta (SM4 Pro), Mattia Rimoldi (SM Ama), Sara Acefalo (SM Lady), Michael Diodato (SM Young), Lorenzo Giolo (SM3), Luca Dodaro (SM5), Mattia Negri (SM1 Fast) e Mauro Cucchietti (SM1 Pro).

diemme

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium