/ Eventi

Eventi | 17 maggio 2024, 17:21

Food&Wine Tourism Forum, torna il 23 maggio con la settima edizione e si fa in tre

“Re/Action” è il tema di quest'anno, che intende stimolare ad “Agire e Reagire” alla complessità sempre più grande che si hanno di fronte. Tre date, tre location e tre focus distinti

Un'immagine di un'edizione passata di Food&Wine Tourism Forum

Un'immagine di un'edizione passata di Food&Wine Tourism Forum

È il tempo dell’azione. L’azione oggi è la vera misura del cambiamento, anche nel turismo. Con il tema “Re/Action” torna nel 2024 il Food&Wine Tourism Forum, settima edizione del più importante appuntamento in Italia dedicato all’innovazione del turismo enogastronomico. Appuntamento che quest’anno si fa in tre, con l’obiettivo di declinare il discorso, con argomenti, concetti e riflessioni in tre date, con tre focus distinti e in tre differenti location in rappresentanza di tutto il territorio di Langhe Monferrato Roero.

Promosso e organizzato dall’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero con la direzione scientifica di Roberta Milano e l’obiettivo di rafforzare il legame tra il turismo e il variegato mondo dell’enogastronomia, il Forum è diventato negli anni un’occasione di incontro e confronto tra i massimi esperti nazionali del settore, ospiti internazionali e addetti ai lavori, per ragionare insieme sui temi più attuali che riguardano il turismo enogastronomico e la sua industria.

Re/Action è dunque il titolo e il filo conduttore di questa nuova edizione in cui si parlerà di forza, dell’esempio, delle buone pratiche e dei progetti che, piccoli o grandi, hanno trasformato il contesto. Lo stimolo che intende dare il Forum quest’anno è “Agire e Reagire”: alla complessità sempre più grande che abbiamo di fronte, alle minacce del cambiamento climatico sull’agricoltura e sulle nostre vite, alle sfide dell’Intelligenza Artificiale nel turismo e nel lavoro.

Principalmente rivolto agli operatori della filiera turistica, ai player istituzionali pubblici e privati, ai giornalisti, blogger, startup e studenti e, in generale, a chiunque voglia approfondire questi temi, in questi anni il Food&Wine Tourism Forum ha saputo costruire in Langhe Monferrato Roero un laboratorio permanente di racconto e confronto di esperienze. In particolare con realtà di livello nazionale e internazionale. E così, dopo la Spagna nella passata edizione, quest’anno il Food&Wine Tourism Forum avrà come Paese estero ospite d’onore il Portogallo con Turismo de Portugal, impegnato da anni in una trasformazione verso un turismo più inclusivo, sostenibile e responsabile. Attraverso ET2027, la Estratégia Turismo 2027 2027, il Portogallo ha saputo coniugare una visione a lungo termine con azioni e adeguamenti costanti a breve termine, è stata la prima nazione a dotarsi di un piano Turismo 4.0. e ha messo innovazione e sostenibilità al centro del suo sviluppo turistico.

Spiega il direttore generale dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, Bruno Bertero: «All’indomani della pandemia, nel 2022, era importante capire la portata dei cambiamenti. Lo scorso anno abbiamo parlato di prospettive, ma quest’anno vogliamo dare concretezza al momento del Forum, vogliamo azione. In questa nuova edizione, che abbiamo voluto scandire in tre date, coinvolgendo tutto il territorio e con focus specifici per ogni giornata, vogliamo spostare l’attenzione sulla “messa in pratica” di visioni e strategie, sulla capacità di agire e reagire. Il Forum è e deve essere un punto di incontro per destinazioni di eccellenza che hanno saputo sviluppare strategie vincenti preservando l’ambiente e l’uomo che le abita».

«Tutti in vacanza mangiano, ma non per questo è sempre turismo enogastronomico – dice la direttrice scientifica del F&WTF, Roberta Milano –. La motivazione culturale alle esperienze intorno al cibo e al vino è quella che fa la differenza ed è la stessa motivazione che sta facendo aumentare la domanda. Si prevede, infatti, che il mercato del turismo culinario crescerà globalmente del 17,1% in media ogni anno1 nei prossimi dieci anni. A fronte di questa crescente domanda, l’offerta si trova di fronte a continue sfide e relative scelte, una sorta di collettivo momento di “sliding doors” su cui riflettere per agire, tutti insieme, in una prospettiva di sostenibilità e concretezza. Questo l’obiettivo del Forum 2024».

IL PROGRAMMA DEL FOOD&WINE TOURISM FORUM 2024

Il format del Forum sarà come sempre declinato in Conference, con incontri, tavole rotonde e keynote, e Toolkit, ovvero la formazione digitale strutturata in lezioni. Il tema dell’azione troverà spazio in tre diversi appuntamenti sul territorio:

  1. Giovedì 23 maggio a Pollenzo: La gastronomia, la cultura del cibo e la creatività


  1. Venerdì 21 giugno a Grinzane Cavour: UNESCO: valore, tutela e innovazione


  1. Giovedì 14 novembre a Canelli: Enoturismo & Comunicazione


  1. LA GASTRONOMIA, LA CULTURA DEL CIBO E LA CREATIVITÀ – giovedì 23 maggio, Albergo dell’Agenzia di Pollenzo

La prima giornata del Food&Wine Tourism Forum 2024 è interamente dedicata alla gastronomia e al cibo, intesi come valori culturali e asset fondamentali del nostro turismo. Dalla rete delle Creative City of Gastronomy a Slow Food, si porteranno esempi di azioni concrete che generano cambiamento. Perché “chiunque ha delle prospettive per il cambiamento non è credibile se non le applica” (Carlo Petrini).

Programma:

Ore 9:00

Registrazione

Ore 9:30 – 10:00

Saluti e introduzione

  • Bruno Bertero – direttore generale Ente Turismo Langhe Monferrato Roero

  • Roberta Milano – direttrice scientifica del Food & Wine Tourism Forum

Conduce la giornata Chiara Buratti, giornalista, attrice e conduttrice

Ore 10:00 – 10:15

Gastronomia e valore culturale, benessere individuale e collettivo

Dal 1986 sono questi i temi di fondo delle azioni di Slow Food. Una visione, allora per nulla scontata, che oggi vanta tanti risultati raggiunti. Ma altrettanto numerosi e sfidanti sono i prossimi obiettivi.

  • Roberto Burdese - presidente di Slow Food Editore

Ore 10:15 – 11:20

La rete delle città creative UNESCO per la Gastronomia

Un momento per dialogare e per presentare i risultati di un percorso di collaborazione: azioni, idee, sostenibilità.

  • Alexandra Angell - assistente del Focal Point Bergen Creative City of Gastronomy (Norvegia)

  • Emanuele Bolla – assessore al Turismo di Alba Città Creativa UNESCO della Gastronomia,

  • Claudio Cecchinelli - Focal Point Bergamo Città Creativa UNESCO della Gastronomia

  • Paula Magalhães – responsabile dell'Ufficio Turistico di Santa Maria da Feira (Portogallo)

  • Mario Marini – responsabile Parma Città Creativa UNESCO della Gastronomia

    Modera
    Chiara Buratti, giornalista

Ore 11:20 – 12:15

Cultura ed enogastronomia

Il rapporto tra la cultura e l’enogastronomia si è evoluto nel tempo diventando un legame forte. Sempre più frequenti sono le contaminazioni tra vino, cibo, arte e letteratura. Come questo legame prende forma in progetti concreti? Quali gli esempi di interazione e valorizzazione reciproca?

  • Silvano Straccini – direttore generale di Pesaro capitale italiana della Cultura 2024

  • Daniele Valletta – Treccani Esperienze

  • Paolo Verri – manager culturale e direttore Fondazione Mondadori


Modera Bruno Bertero, direttore generale Ente Turismo Langhe Monferrato Roero

Ore 12:15 – 13:15

Evoluzione del turismo gastronomico, oltre il fine dining

L’evoluzione dell’alta ristorazione e il ruolo che può avere sull’immagine, sul posizionamento e sulla scelta di una destinazione. Una componente importante di una strategia di turismo enogastronomico che in Italia possiamo ancora potenziare.

  • Federico Ceretto - Ambassador Piemonte Land of Wine

  • Roberta Garibaldi – presidente Associazione Italiana Turismo Enogastronomico


Modera Roberta Milano, direttrice scientifica F&WTF

  1. UNESCO: VALORE, TUTELA E INNOVAZIONE – venerdì 21 giugno, castello di Grinzane Cavour

In occasione del decennale della nomina dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato a patrimonio UNESCO, il Food&Wine Tourism Forum affronta nel 2024 i temi della valorizzazione e preservazione dei patrimoni naturale e culturale. Senza misurazioni le azioni sono vaghe. Si partirà da una ricerca sulla creazione di valore per il turismo nei siti Patrimonio mondiale dell’umanità, con particolare attenzione per i Paesaggi vitivinicoli, per arrivare alle sfide del cambiamento climatico e dell’accelerazione digitale.

  1. ENOTURISMO & COMUNICAZIONE – giovedì 14 novembre, sala convegni Banca d’Asti di Canelli

L’appuntamento sarà incentrato sulla narrazione di una destinazione enoturistica, per comunicare e promuovere l’enoturismo. Partendo da un’analisi sul comportamento del turista in diversi mercati internazionali, la discussione sarà allargata alla promozione efficace. Anche grazie a specifiche case history, saranno proposti modelli di creatività e innovazione.

**I programmi e le agende degli appuntamenti del 21 giugno e del 14 novembre sono in via di definizione, presto disponibili sul sito www.foodwinetourismforum.it.

STORIA DEL FOOD&WINE TOURISM FORUM

Il Food&Wine Tourism Forum nasce nel 2018 in una destinazione a forte vocazione enogastronomica, le Langhe. Partendo dal know-how del territorio, l’obiettivo è sempre stato quello di rafforzare il legame tra il turismo, il mondo del vino e quello della ristorazione. Un legame da sviluppare in una prospettiva di innovazione digitale. Negli anni il FWTF è cresciuto ampliando ambiti e argomenti e coinvolgendo sempre più esperti e opinion leader nazionali e internazionali. Hanno preso parte alle passate edizioni il Ministero della Cultura e del Turismo, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, ENIT, Google, Tripadvisor, The Fork, WeChat, Ctrip, Lonely Planet, Ipsos, Isnart, Sojern, VisitFlanders, Data Appeal, Slow Food, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Eataly, Regione Piemonte, Trentino Marketing, Toscana Promozione Turistica, Promoturismo FVG, Basilicata Turistica, Puglia Promozione, Regione Abruzzo, Guida Michelin, Guida l’Espresso, Narratori del gusto, Identità Golose, Accademia Bocuse d’Or Italia e molti chef di fama, giornalisti ed esperti nazionali e internazionali.

Il Food&Wine Tourism Forum è un evento patrocinato da ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo. I partner sono: Regione Piemonte, Visit Piemonte DMO, Fondazione CRC, BTO be Travel Onlife e Consulta delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e della Liguria.

c.s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium