Eventi - 04 aprile 2024, 14:22

Si conclude a Cuneo il roadshow "Il Piemonte per il tuo cuore"

Appuntamento sabato 6 aprile con l'evento di chiusura della campagna di prevenzione delle malattie cardio-cerebro-vascolari svolta in tutto il Piemonte in occasione del World Heart Day

Si conclude a Cuneo il roadshow "Il Piemonte per il tuo cuore"

Partito il 29 settembre a Torino il Roadshow per la prevenzione cardiovascolare “Il Piemonte per il Tuo Cuore” dopo le tappe di Asti, Alessandria, Verbania, Vercelli, Biella e Novara si concluderà il 6 aprile a Cuneo con l’allestimento de “Villaggio per il Cuore” in Piazza Galimberti.

Il progetto è coordinato dall’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus in qualità di membro nazionale della World Heart Federation in collaborazione con l’ANPAS Piemonte, i professionisti sanitari delle Aziende Sanitarie, i presidi ospedalieri, il Ministero dell’Interno, lo Stato Maggiore della Difesa, l’Arma dei Carabinieri e le associazioni del terzo settore.

Venerdì 5 aprile la mattinata sarà dedicata al Liceo de Amicis di Cuneo, dalle ore 10 gli studenti di 2 classi parteciperanno ad una formazione per apprendere i gesti salva vita con la rianimazione Cardiopolmonare e l’uso defibrillatore, affrontando un laboratorio sugli effetti dell’alcool e seguendo una lezione di prevenzione cardiovascolare svolta dal Primario di Cardiologia Dott.ssa Roberta Rossini.

Sabato 6 aprile sarà aperto il “Villaggio per il Cuore” dalle 9 alle 18 dove saranno svolti, da medici e infermieri della Struttura di Cardiologia dell’Ospedale Santa Croce e Carle counselling Cardiologici e valutazione del rischio cardiovascolare. I cittadini saranno sensibilizzati su come prevenire le malattie cardiache, sull’importanza di corretti stili di vita sani, sana alimentazione, i rischi dell’abuso di alcool e di tabacco.

In Piazza Galimberti saranno presenti stand a cura: della Croce Verde di Saluzzo, Croce Bianca di Fossano Croce Verde di Saluzzo, Croce Verde Bagnolo Piemonte, Gruppo Volontari del Soccorso Clavesana, Croce Bianca di Ceva, Var – Volontari Ambulanza Roero di Canale, Associazione Volontari Autoambulanza Cortemilia, Associazione Servizio Autisti Volontari Ambulanza di Grinzane Cavour, Associazione Volontari del Soccorso di Dogliani, Croce Bianca Fossano, Croce Bianca di Garessio, Croce Bianca di Ormea, Volontari Ambulanza Valle Belbo di Santo Stefano Belbo, Volontari Valli Monregalesi di Villanova Mondovì, la Misericordia di Cuneo che presenteranno le loro attività istituzionali e l’importanza del Primo Soccorso.

La Croce Rossa Italiana di Cuneo presenterà le proprie attività, proponendo momenti collettivi di formazione, intrattenendo i bimbi con il face/painting, l’AIDO Promuoverà e raccoglierà adesioni per la donazione organi, l’Associazione Donna per Donna presenterà il proprio impegno nel supporto alle pazienti oncologiche, la Lega Italiana per la Lotta contro i tumori sensibilizzerà alla corretta alimentazione e corretti stili di vita, l’ASSOIPA Associazione Infermieri Italo Peruviani effettuerà misurazioni di parametri vitali (pressione, frequenza cardiaca e saturazione).

L’Arma dei Carabinieri sarà presente con uomini e mezzi della Compagnia di Cuneo, del Nucleo Radio Mobile di Cuneo e con gli atleti del Centro Sportivo Sezione Atletica di Bologna che faranno provare gli stacchi con una corsia di 15 mt.  L’Azienda Zero sarà presente con personale e automedica della Centrale Operativa NUE 112/118. Lo Stato Maggiore della Difesa con la Marina Militare saranno presenti con uomini e mezzi. Sarà presente anche il “Pullman Azzurro” della Polizia di Stato, una vera e propria aula scolastica multimediale itinerante che permetterà di divulgare una serie di messaggi sulla cultura della sicurezza, attraverso percorsi, giochi a tema, filmati e test di ogni genere, tra i quali la simulazione della guida in stato di ebbrezza attraverso l’uso di un visore che altera la percezione visiva.

La manifestazione beneficia della Medaglia del Presidente della Repubblica, dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, dei patrocini della Commissione Europea, delle Presidenze del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Interno, della Polizia di Stato, del Ministero della Difesa, del Ministero dell’Istruzione del Merito, del Ministero della Salute, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Sport e Salute, Inail, Fnopi, Diabete Italia, FNOMCeO, Avis, Fidas ADSP, Regione Piemonte, Azienda Zero, FIMMG Piemonte, FIMSI Piemonte, la Città di Cuneo e il CSV di Cuneo.

Creata dalla World Heart Federation, la Giornata mondiale per il Cuore informa le persone in tutto il mondo che le patologie cardiovascolari, tra cui malattie cardiache e ictus, sono le principali causa di morte al mondo che rivendica 17,9 milioni di vite ogni anno e sottolinea le azioni che le persone possono intraprendere per prevenire e controllarle. Mira a guidare le azioni per educare le persone che, controllando i fattori di rischio come il consumo di tabacco, la dieta non sana e l'inattività fisica, potrebbero essere evitati almeno l'80% dei decessi prematuri per malattie cardiache e ictus. La Giornata Mondiale per il Cuore deve essere “un ricordo per tutti”, in tutto il mondo, a prendersi cura dei loro cuori. La campagna “Use heart know heart” si concentra sull'essenziale passo di conoscere prima i nostri cuori. Perché, quando sappiamo di più, possiamo prenderci meglio cura di noi stessi.

TITOLO
Siamo lieti di ospitare questo evento a Cuneo, che ci dà la possibilità di sensibilizzare la cittadinanza e in particolare i giovani sull’importanza della prevenzione e dei gesti salva vita da adottare nei casi di emergenza, ma ci invita anche a riflettere sulla necessità di avere una sanità pubblica davvero efficiente ed eccellente. Grazie, dunque, all’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus e a tutte le realtà che collaborano per la buona riuscita del roadshow" ha dichiarato la sindaca di Cuneo Patrizia Manassero.

Il RoadShow Il Piemonte per il Tuo Cuore, unico nel suo genere, è stato pensato per diffondere su tutto il territorio piemontese la cultura della prevenzione cardiovascolare. Ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Cuneo per il patrocinio e il supporto a realizzare in tempi brevi l’evento - ha commentato Marcello Segre, Presidente Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus - . La sensibilizzazione verso i piu’ giovani è per noi fondamentale, come la creazione di percorsi di prevenzione attraverso visite, consulenze e misurazioni di parametri offerti gratuitamente ai cittadini grazie al supporto dei professionisti sanitari e in particolare i medici e infermieri della Struttura di Cardiologia dell’ASO dell’Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo che voglio ringraziare. Un particolare apprezzamento alle Associazioni di Volontariato, l’ANPAS, la Croce Rossa Italiana e la Misericordia per essere con noi a divulgare i gesti salva vita e l’uso del defibrillatore e le Associazioni impegnate nella sensibilizzazione alla salute della donna, alla donazione organi e alla lotta contro i tumori. I riconoscimenti che riceviamo per questo impegno corale vanno a tutti i professionisti sanitari e ai volontari che offrono ai cittadini utili e fondamentali consigli per mantenere un cuore sano. Avere al nostro fianco la Difesa, la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e il Servizio di Emergenza-Urgenza con Azienda Zero consolida un rapporto con chi opera in soccorso ai cittadini ed è pronto a scendere in campo per informare e formare anche su temi specifici come la sicurezza stradale, l’importanza dell’attività fisica oggi più che mai fondamentali. Siamo grati a tutti coloro che sostengono nelle diverse forme questo grande evento per la salute pubblica".

Siamo lieti di offrire il contributo dei professionisti della nostra Azienda per questa iniziativa aperta a tutti i cittadini e soprattutto ai giovani, per sensibilizzarli ad adottare uno stile di vita sano di prevenzione nei confronti delle malattie cardiovascolari e addestrarli all’adozione di gesti salvavita - hanno aggiunto il dottor Livio Tranchida, direttore generale dell'AO, e il direttore sanitario Giuseppe Coletta - . La corale partecipazione delle realtà sanitarie, del volontariato e dei singoli assume un valore anche simbolico di condivisione di questo percorso di prevenzione primaria.”      

Roberta Rossini, Primario della Struttura di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo: "Ancora oggi le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte in Italia e nei paesi industrializzati. Si stima, infatti, che in Italia, ogni anno, circa 230.000 persone muoiono a causa di malattie cardiovascolari. La comunità scientifica internazionale è unanimemente concorde sull’importanza di uno stile di vita sano, volto alla correzione dei fattori di rischio, al fine di ridurre il rischio di sviluppare una patologia cardiovascolare. Un’alimentazione sana ed equilibrata gioca un ruolo fondamentale perché consente di evitare il rischio di obesità o sovrappeso, di ridurre il rischio di diabete e elevati valori di colesterolo. La dieta ottimale dovrebbe essere ricca di verdura, frutta, cereali, pesce, con un consumo ridotto di carni rosse e insaccati e di zuccheri. Oltre ad una dieta equilibrata, è fondamentale svolgere regolarmente un’attività fisica moderata. Infine, è di fondamentale importanza evitare fumo, abuso alcolico e sostanze stupefacenti”.

Si conclude a Cuneo il RoadShow dedicato alla prevenzione delle malattie cardio-cerebro vascolari in tutto il Piemonte, coordinato dall’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione ‘Lorenzo Greco’ Onlus, che ringrazio per il prezioso e costante impegno dimostrato - ha concluso il dottor Adriano Leli, Direttore Generale dell’Azienda Zero - . Ringrazio altresì le Aziende Sanitarie Territoriali e Ospedaliere che hanno partecipato con i loro Professionisti alla realizzazione di questo importante evento, così come le Forze dell’Ordine, l’Arma dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco e le Associazioni di Volontariato coinvolte. Sensibilizzare i cittadini sui fattori di rischio delle malattie cardiovascolari può contribuire all’adozione di un corretto e salutare stile di vita, di cui Azienda Zero è promotrice”.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU