/ Solidarietà

Solidarietà | 29 marzo 2024, 12:07

Oltre 12 mila uova di Pasqua solidali: un record di vendite per l'Ail di Cuneo

In 25 anni di storia della sezione provinciale non si erano mai raggiunti dei risultati così importanti in termini di generosità e soldarietà

Oltre 12 mila uova di Pasqua solidali: un record di vendite per l'Ail di Cuneo

È un risultato straordinario, che va al di là delle più rosee aspettative, quello ottenuto dall’Ail di Cuneo Sezione “Paolo Rubino” in occasione della 31ª edizione della campagna nazionale delle Uova di Pasqua messa in atto nel terzo weekend di marzo dell’Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma.

Da venerdì 15 a domenica 17 marzo, infatti, nelle piazze (e non solo) di tutta la provincia di Cuneo sono state consegnate ben 12.224 uova di Pasqua Ail in cambio di altrettanti gesti di solidarietà, segnando un record assoluto per l’Ail di Cuneo.

“Per la prima volta nella nostra storia, lunga ormai venticinque anni – spiega Anna Rubino, presidente di Ail Cuneo Sezione ‘Paolo Rubino’ – abbiamo superato quota 12 mila Uova di Pasqua. È quasi superfluo raccontare l’emozione che proviamo nel raccontare questi numeri e nel constatare l’eccezionale sensibilità dei Cuneesi che, anche in questa circostanza, hanno dimostrato la loro vicinanza alle persone colpite dalle malattie del sangue ed alle loro famiglie che saranno i  beneficiari di tanta generosità. E come non ringraziare le centinaia di volontari che, ancora una volta, hanno dimostrato che con l’impegno e la volontà di fare qualcosa per gli altri si possono ottenere risultati impensabili”.

Si tratta in effetti di numeri importantissimi in termini assoluti, la cui analisi dal punto di vista geografico ne testimonia anche la capillarità. Sono state infatti 2.749 le uova consegnate a Cuneo e nelle sue vallate; 3.065 ad Alba, Bra, nelle Langhe e nel Roero; 1.956 a Fossano, Savigliano e dintorni; 1.124 a Mondovì, Ceva e dintorni; 1.360 a Saluzzo, nelle sue vallate e dintorni.

Anche le scuole si sono mobilitate per la causa, come dimostrano i 270 pezzi aggiudicatisi dall’Istituto “Riberi” di Caraglio e dal Comitato di Quartiere del Cerialdo per l’Asilo “Collodi”. Importantissimo, infine, il contributo di tante aziende locali a cui, tramite acquisizione diretta o per iniziative dei loro dipendenti, sono andate 563 Uova di Pasqua Ail.

Si tratta, in ordine rigorosamente alfabetico, di: Autotrasporti Cavallo Giordano e Vallauri di Boves; Cta Milk di Busca; La Ra di Saluzzo, Mano Carni di Crava, Mec di Montanera, Merlo di Cervasca, Michelin di Cuneo, Selefar di Cuneo; Sirp di Bernezzo.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium