ELEZIONI REGIONALI
 / Datameteo

Datameteo | 29 marzo 2024, 10:30

IL METEO / Pasqua all'insegna di piogge e temporali, residua instabilità il Lunedì dell'Angelo

A Pasquetta massime in forte aumento e vicine ai 17/18 °C e venti forti di Foehn sulle creste alpine, per cui sono sconsigliate gite in montagna con pericolo di valanghe elevato

IL METEO / Pasqua all'insegna di piogge e temporali, residua instabilità il Lunedì dell'Angelo

La bassa pressione presente tra Atlantico e Spagna porterà ancora maltempo per tutto il weekend pasquale. Tuttavia le correnti meridionali legate a essa portano aria più calda, per cui la pioggia sostituirà la neve anche a quote oltre i 1.500 m, portando un elevato rischio idrico, considerando la contemporanea fusione della neve presente. Miglioramento durante la giornata di Pasquetta.

Al Nord Ovest quindi avremo questa situazione.

Da oggi venerdì 29 a domenica 31 marzo - Pasqua. Cielo in prevalenza molto nuvoloso o coperto. Piogge diffuse ovunque in varie fasi con pause di qualche ora. La fase più acuta sarà durante la giornata di Pasqua dove saranno possibili anche temporali di forte intensità su Liguria  e in qualche caso anche in Piemonte. Accumuli che su alto Piemonte a fine evento potranno superare i 200 mm. Quota neve variabile ma generalmente oltre i 1000/1500m, con forte pericolo di valanghe specie nel Verbano.

Temperature massime tra 9 e 13 °C (14/17 °C su coste), con poche variazioni che potrebbero essere dovute a momentanei rasserenamenti. Minime tra 5 e 8 °C su pianure e tra 10 e 12 °C sulle coste per lo più senza grandi oscillazioni.

Venti: su pianure assenti o deboli variabili oggi, moderati meridionali od orientali domani, ancora moderati meridionali domenica in particolare su basso Piemonte.  Su Liguria: da moderati a localmente forti nordorientali su Liguria occidentale, di scirocco su centro-orientale fino a domani mattina. Poi calo di intensità e ripresa di venti generalmente meridionali nella giornata di Pasqua. Alpi: da moderati a localmente forti meridionali su creste alpine di confine, con intensità in calo tra sabato pomeriggio e domenica mattina, poi nuovo rinforzo tra pomeriggio e sera di domenica.

Lunedì 1° aprile - Pasquetta. Residue precipitazioni nelle prime ore della notte in esaurimento andando da sudovest verso nordest. Cielo che poi si aprirà con ampi rasserenamenti nel corso della mattinata, anche se nel pomeriggio residua instabilità potrebbe portare qualche rovescio isolato soprattutto sulle zone alpine. Temperature minime ancora stazionarie, massime in forte aumento e vicine ai 17/18 °C. Venti forti di Foehn sulle creste alpine, per cui sono sconsigliate gite in montagna con pericolo di valanghe elevato, e ancora moderati, localmente forti su basso Piemonte e Liguria, in calo durante la giornata.

Tendenza successiva. Dopo questa lunga parentesi perturbata ci attende forse una settimana di quiete, con temperature in media e primavera che finalmente partirebbe decisa. Ne sapremo di più ai prossimi aggiornamenti.

Con l'occasione auguri di una serena Pasqua a tutti.

Previsioni stagionali

Previsione rischio grandine e dati grandinate

Cuneo

Savona

Datameteo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium