/ Attualità

Attualità | 02 marzo 2024, 07:52

L'Asti-Cuneo e il nuovo sistema di pedaggio free flow. "A breve sarà distribuito un documento informativo"

"Stiamo aspettando che venga validato dalla Società Autostrade", ha detto l'assessore albese Massimo Reggio. Sullo spostamento al 1° settembre. "Formazione e informazioni non sufficienti"

L'Asti-Cuneo e il nuovo sistema di pedaggio free flow. "A breve sarà distribuito un documento informativo"

Le difficoltà del nuovo sistema di pedaggio free flow sull'Asti-Cuneo, slittato al primo settembre, le problematiche degli anziani o di chi non ha il telepass, e le ripercussioni sulla viabilità delle strade statali o provinciali che deriveranno dalla scelta degli automobilisti che non vorranno pagare l’autostrada. Diversi sono stati i punti dell’interrogazione del consigliere William Revello del Pd.

Per poter partire il 1º marzo era mancata tutta una fase necessaria di formazione e di informazione – ha detto l’assessore Massimo Reggio -. I cittadini avranno comunque sei mesi per impratichirsi e familiarizzare con il sistema che funzionerà in sola lettura, e il cui funzionamento si potrà simulare sul portale”. 

Poi ha voluto fare una precisazione: “Non sono d’accordo con chi sostiene che ci sarà un aggravio dei costi nelle tasche dei cittadini albesi. Va detto chiaramente che la tangenziale di Alba, a partire da Roddi e fino allo svincolo Baraccone rimarrà comunque e sempre gratuita, indipendentemente dall'ingresso del free flow”.

L’ultimo punto è dedicato all’informazione sulla tangenziale e sul nuovo metodo di pedaggio: “Abbiamo anche preparato con i Comuni che insistono sulla tangenziale un documento che si chiama ‘La tangenziale, istruzioni per l'uso’. Questo documento oggi è invalidazione in Regione Piemonte dalla Società Autostrade. Vogliamo che diventi qualcosa di ufficiale e non una nostra interpretazione. Contiene tutte le informazioni e anche delle schede di simulazione per far comprendere bene quali tratti siano gratuiti, in che modo utilizzare la tangenziale nel presente e nel futuro. E riteniamo che sia anche molto importante promuovere attività e iniziative per facilitare l'avvicinarsi a questo metodo di pagamento elettronico".

Daniele Vaira

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium