/ Eventi

Eventi | 13 febbraio 2024, 10:08

Nel Coro della Maddalena ad Alba la mostra fotografica “Scolpite", riflessione sulla presenza (o sull'assenza) della donna nella statuaria pubblica

Venerdì 16 febbraio l'apertura dell'esposizione nata da un progetto fotografico curato dall’Associazione Donne Fotografe Italiane

Tiziana Arici, "Mather Universalis"

Tiziana Arici, "Mather Universalis"

L’esposizione, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alba, nasce da un progetto fotografico curato dall’Associazione Donne Fotografe Italiane ed è inserita nel calendario di “Non solo Marzo”.

L’inaugurazione della mostra è venerdì 16 febbraio, alle ore 17.30, nel Coro della Chiesa di Santa Maria Maddalena in via Vittorio Emanuele II, 19.

Scolpite – riflessione sulla statuaria femminile” vuole essere una riflessione sulla presenza della donna nella statuaria pubblica e in particolare, sulla sua assenza, con l'intento di indagare quanto e come la donna sia stata ritratta nella scultura e in che modo la sua rappresentazione possa essere stata talvolta costruita su letture parziali, scorrette o stereotipate della complessità femminile.

Le 30 fotografe coinvolte nel progetto si sono confrontate su questo tema, lavorando allo scopo comune di ridare significato e presenza alle donne, guardandole non solo in quanto "corpi", ma in una dimensione più complessa, svelando storie che meritano di essere conosciute e rivisitate. Ogni fotografa ha restituito una sua personale interpretazione secondo il proprio stile, linguaggio e sensibilità. 

A inaugurare l’esposizione saranno l’Assessore alla Cultura Carlotta Boffa e cinque socie dell’associazione Donne Fotografe Italiane, tra cui Lucia Baldini che ne è la presidente.

«L’apertura di ‘Scolpite’ dà il via a una serie di appuntamenti dedicati al femminile che come lo scorso anno ci accompagneranno fino alla fine del mese di marzo – racconta l’assessore Carlotta Boffa -. Non c’è modo migliore per sottolineare tutte le sfaccettature della donna e del suo ruolo nella società. Le fotografie in mostra descrivono su diversi piani lo sguardo delle donne, passando dal tema del sacro a quello del corpo, della violenza della natura, della magia, dell’antropologia e della storia».

Le artiste sono: Tiziana Arici, Alessandra Attianese, Isabella Balena, Lucia Baldini, Raffaella Benetti, Patrizia Bonanzinga, Marianna Cappelli, Loredana Celano, Isabella Colonnello, Antonietta Corvetti, Giovanna Dal Magro, Margherita Dametti, Colomba d’Apolito, Daniela Facchinato, Flavia Faranda, Fulvia Farassino, Simona Filippini, Antonella Gandini, Claudia Ioan, Marzia Malli, Giuliana Mariniello, Melania Messina, Rosetta Messori, Antonella Monzoni, Bruna Orlandi, Patrizia Pulga, Patrizia Riviera, Anna Rosati, Margherita Verdi, Amalia Violi.

La mostra resterà aperta fino al 17 marzo 2024. Orari: sabato e domenica 10.00 – 19.00. Ingresso libero.

Files:
 SCOLPITE LOCANDINA MOSTRA ALBA (384 kB)

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium